Fuorisalone: appuntamento con la creatività alla Fabbrica del Vapore

Fuorisalone: appuntamento con la creatività alla Fabbrica del Vapore

fuorisalone2014Il meglio del design di ricerca e autoproduzione si da appuntamento, dall’8 al 13 aprile, alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini, 4 grazie a Sharing Design. Presentato questa mattina, a Palazzo Marino, dall’Assessore alla Moda e Design Cristina Tajani, Cesare Castelli – Presidente di Milano Makers e l’architetto designer Alessandro Guerriero il ricco programma della manifestazione. Un appuntamento realizzato dall’Associazione Milano Makers con il patrocinio e collaborazione del Comune di Milano.

“Sharing Design è il luogo dove cultura, sostenibilità e piacere conviviale si incontrano. Un hub creativo dove interagiscono diverse esperienze con una particolare attenzione ai temi dell’eco sostenibilità, quali l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale completamente riciclabili in vista anche di Expo2015” spiega l’Assessore allo Sviluppo Economico, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: “Questo è il luogo ideale dove condividere la creatività e una tecnologia sofisticata a basso costo che permette ai giovani designer la definizione di nuovi criteri e paradigmi di progettazione. Protagonisti qui sono gli autoproduttori, sia studenti, affermati professionisti o artigiani, uniti dalla possibilità di poter usufruire di spazi pubblici per lavorare e poter esporre e proporre le proprie opere il cui tema   centrale non è più il possesso dei beni di produzione, ma il loro utilizzo condiviso”.

“La stretta collaborazione con il Comune di Milano, che ancora ringrazio,  è parte essenziale per la buona riuscita di questa operazione” aggiunge Cesare Castelli, presidente di Milano Makers. “La Fabbrica del Vapore è divenuta il luogo di riferimento per gli autoproduttori/Makers di tutto il mondo durante la settimana del Design e questo grazie alla perfetta sinergia di ruoli fra associazionismo ed Ente Pubblico. Milano Makers, attraverso la curatela del suo Comitato Esecutivo,  svolge un ruolo di facilitatore sempre più autorevole, consentendo ai Makers del design di tutti i continenti di confrontarsi, presentando qui i propri lavori. Contribuiamo in questo modo, assieme al Comune e all’ADI, Associazione per il Disegno Industriale che con il suo Patrocinio incoraggia ulteriormente il nostro lavoro, ad alimentare il motore propulsivo del design. Sharing Design partecipa alla definizione di quello “Stile Milano”, per citare Alessandro Mendini, che sarà elemento distintivo della città nella oramai ‘imminente Expo2015”.

Sharing Design è un insieme di mostre, incontri   e eventi che si sviluppano negli spazi della Cattedrale e nel piazzale esterno della Fabbrica del Vapore interessando una superficie complessiva di oltre 3.000 mq. A tutto questo si affiancherà “Do Buy” un allestimento, a cura di Nuala Goodman, Maria Christina Hamel, Franco Raggi, dove verrà presentata una collezione realizzata ad hoc dagli associati di Milano Makers con riferimento preciso i temi ispiratori di Expo. Una nuova filosofia operativa, un modello innovativo di store per autoproduzioni di design replicabile anche nei museum shops  e nei book store. Attivo anche un servizio di lounge bar con menù a tema aperto tutti i giorni fino alle ore 24. Dalle ore 18 ci saranno aperitivi e spettacoli che faranno di Sharing Design il luogo ideale per il dopo salone.

All’interno della Cattedrale della Fabbrica del Vapore ci sarà un’installazione in tubi al neon di grandi dimensioni realizzati da Cold Cathode su progetti di Duilio Forte, Nuala Goodman, Alessandro Guerriero, Maria Christina Hamel, Franco Raggi e avrà un allestimento in cartone curato da Giorgio Caporaso.

Nel piazzale antistante ampio spazio verrà dato alle nuove frontiere dell’ambiente grazie a “Green Utopia, Architettura Vegetale” duemila metri quadri con esempi reali di architettura vegetale, la più innovativa e concreta risposta alle esigenze di sostenibilità contemporanee nell’architettura e nel design dove si potranno toccare con mano le proposte più innovative dell’abitare e del vivere green: costruzioni in terra cruda, bambù, arundo donax, paglia, salice, verde tradizionale e tecnico, natural design, agricoltura urbana, ortoterapia, feng shui. La città vegetale vivrà di giorno con laboratori e workshop operativi di autocostruzione mentre la sera si accenderà di luci, proiezioni, musica, teatro, performance trasformando l’utopia green in uno spettacolo continuo. Duilio Forte sotto una capsula di legno, all’interno del mondo di Atelier Forte, presenta alcune nuove sculture interattive frutto della contaminazione tra arte e physical computing.

Tutto il programma di Sharing Design è consultabile su www.milanomakers.com oltre che sull’App Milano Creativa, realizzata dal Comune di Milano, che permette di visualizzare per data o per zona tutti gli appuntamenti culturali, gli eventi e le presentazioni legate al mondo del design. Uno strumento utile agli operatori per pianificare i propri appuntamenti senza il rischio di sovrapposizioni e indispensabile ai visitatori per essere aggiornati in tempo reale su come vivere al meglio la città.

Redazione Milano
4 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook