Giornata mondiale dell’infanzia al Piccolo Teatro di Milano

di Sebastiano Di Mauro

Il 20 novembre 1989 veniva approvata dall’assemblea generale Generale delle Nazioni Unite la convenzione dei diiritti dell’infanzia.  Kofi Annan, che è stato segretario generale delle Nazioni Unite, fino al 1997 così si espresse in merito: “Il genere umano deve ai bambini il meglio che può dare. Per guardare in alcuni aspetti del futuro non occorrono proiezioni di supercomputer. Molto del millennio che sta per iniziare può essere visto dal modo in cui ci prendiamo cura oggi dei nostri bambini.

Il mondo di domani sarà influenzato dalla scienza e dalla tecnologia, ma soprattutto sta già prendendo forma nei corpi e nelle menti dei nostri figli”. L’Italia ha ratificato la convenzione con la legge 176 del 27 maggio 1991 e con una legge del 23 dicembre 1997 ha istituito la Commissione parlamentare per l’infanzia e l’Osservatorio nazionale per l’infanzia.

In concomitanza con la celebrazione dell’anniversario di questa importante data  la prossima domenica 20 novembre, il Piccolo Teatro di Milano propone un ricco programma di eventi dedicati alle famiglie. Si comincerà al mattino con un primo appuntamento dal  tema “Benvenuti al Piccolo”,  dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni, che alle 10 e alle 11,30 potranno percorrere gli spazi dietro le quinte del Teatro Strehler, nell’insolita veste  di “esploratori” dei segreti teatrali, accompagnati da due attori, Francesca Puglisi e Simone Tangolo. Ai bambini di questa fascia d’età sarà data la possibilità di  visitare la sala, la sartoria e l’attrezzeria,  piccolo “museo sentimentale” del teatro, muniti di una valigetta realizzata dallo stesso Catalano e di un “passaporto”, (l’accesso è gratuito previa prenotazione all’848800304).

Gli appuntamenti  del pomeriggio sarano alle ore 15.30 e alle ore 17  in cui Catalano farà assaporare ai più piccoli i suoi “cibi sensibili”. Particolarissima performance itinerante dal titolo onomatopeico, Gnam gnam, grunf grunf, slap slap, tic tic. Cibo sensibile svela ai bambini i mondi immaginati da Catalano (prezzi platea 25 euro, balconata 22 euro  – ragazzi fino a 12 anni 10 euro).

Subito dopo lo spettacolo, sempre al Teatro Studio, intorno alle 18.30, si terrà un incontro aperto al pubblico con Antonio Catalano e Giacomo Petitti di Mani Tese che costruiranno una “mappa animata” del diritto al cibo (ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili).

Info:
prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org
Interviste, news, scene dello spettacolo, approfondimenti su
www.piccoloteatro.tv

19 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook