“Sogno N°1”: le più belle canzoni di De Andrè in chiave classica

Mercoledì 16 novembre a Milano, in  una affollatissima conferenza stampa di addetti ai lavori,  presso la Revel Scalo D’Isola -Via Thaon De Revel 3 – Dori Ghezzi  e Geoff Westley hanno presentato il disco SOGNO N°1, un omaggio alla voce e alle canzoni di FABRIZIO DE ANDRE’. Il disco contiene diverse delle  più belle canzoni di Fabrizio De André, rivisitate in chiave classica, ma che trasmettono sempre tutte le emozioni del grande cantautore scomparso a soli 58  anni, strocanto da un tumore, lasciando un grande vuoto nei suoi fan, che lo portano sempre nel cuore.

Il disco del  progetto  “Sogno N°1”,  che esce il 22 novembre,   è stato fortemente voluto da Dori Ghezzi, la compagna di vita del cantautore, che dopo la sua morte, avvenuta l’11 gennaio del ’99, si è dedicata alla Fondazione Fabrizio De André Onlus, per  promuovere eventi e iniziative  che tengano sempre alto il valore  della sua arte. Il disco ha un particolare pregio per la creazione del produttore inglese Geoff Westley che ha diretto la London Symphony Orchestra e per la presenza di pezzi di cantautori di rilievo come Battiato, nel duetto con Fossati in “Anime Salve”, Capossela con “Valzer per un amore” e due brani solo orchestrali  “Le nuvole” e “Laudate Hominem”. Di questo  progetto  Geoff Westley dice: “E’ un disco classico basato sulle musiche di Fabrizio. Ho preso le parti cantate che naturalmente hanno un tempo diverso dalle partiture musicali classiche e ho estrapolato ogni sillaba e ogni accento in modo da poterlo affiancare alla nuova dimensione musicale. Siamo stati facilitati anche perché De André cantava ‘liberamente’.

Per la sua realizzazione sono stati scelti dieci brani dell’immenso repertorio, dopo una prima selezione di una trentina di pezzi che potevano rendere meglio con una orchestra. In merito Dori Ghezzi si è dichiarata assolutamente d’accordo con le scelte effettuate dal produttore e ha voluto che venissero fatte autonomamente per non condizionarlo, precisando che, probabilmente in Italia avrebbero scelto altre canzoni, forse perchè da noi si è più attenti  ai testi piuttosto che alle musiche. Lo scopo del progetto è quello di  far conoscere De André anche all’estero, e in conferenza è stata fatta anche  un’anticipazione, spiegando che si è  voluto dare al disco il nome di Sogno N°1,   perchè si pensa già ad  un  Dream N°2,  magari con canzoni non presenti della tracklist come Khorakhanè.

Questa la tracklist di Sogno N°1: “Preghiera in gennaio”; “Ho visto Nina volare”; “Hotel Supramonte”; “Valzer per un amore”(con la partecipazione di Vinicio Capossela); “Tre madri”; “Laudate Hominem” (solo orchestrale); “Disamistade”; “Rimini”; “Anime Salve”(con la partecipazione di Franco Battiato); “Le nuvole”(solo orchestrale).

Info:  www.fondazionedeandre.it

di Sebastiano Di Mauro

17 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook