Grave incidente sulla Milano Meda: un morto ed un ferito grave. Arresta la donna alla guida, risultata positiva ai test alcolometrici e psicotropi

Grave incidente sulla Milano Meda: un morto ed un ferito grave. Arresta la donna alla guida, risultata positiva ai test alcolometrici e psicotropi

scontro-mortale-milano-medaIeri, una donna di 35 anni, alla guida di un Suv, ha imboccato contromano la Milano-Meda, una delle principali strade statali del capoluogo lombardo, andando a scontrarsi frontalmente con un furgone Citroen Berlingo che viaggiava in senso contrario di marcia, il cui conducente di 41 anni è morto all’istante per il violento impatto, mentre il passeggero, un peruviano di 42 anni si trova ricoverato all’Ospedale San Raffaele e le sue condizioni sono gravi.

La donna, un’italiana di 35, che nell’incidente ha riportato solo lievi ferite, era in stato d’ebbrezza è risultata positiva sia al test alcolometrico che per le sostanze psicotrope. Ora si trova in stato di arresto piantonata in ospedale da personale della Polizia locale.

La polizia locale intervenuta sul posto accertava che la donna aveva un precedente simile per essere fuggita dopo aver causato un altro incidente con ferito. La sua patente era sospesa fino al prossimo novembre.

Il violento impatto è accaduto verso le due in viale Rubicone all’altezza del civico 30 in direzione centro, ed il Suv era stato appena segnalato dalla centrale operativa della polizia di Stato mentre poco prima viaggiava sulla carreggiata sud della A52, anche lì in contromano e a fari spenti.

L’auto pirata, nella sua corsa ha anche speronato frontalmente una pattuglia della polizia stradale, che era intervenuta per proteggere i veicoli.

La donna, tratta in arresto su disposizione del magistrato di turno Laura Pedio, è al momento piantonata in ospedale da personale della Polizia locale.

Sebastiano Di Mauro
20 marzo 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook