8 marzo: inaugurata la Casa delle donne a Milano

8 marzo: inaugurata la Casa delle donne a Milano

casa-delle-donne-di-milanoNon poteva esserci giorno migliore per inaugurare la Casa delle donne e Milano lo ha fatto oggi nello spazio comunale di via Marsala 8.

Alla cerimonia hanno partecipato diverse esponenti femminili del mondo della cultura, dello spettacolo e della società civile cittadina per l’apertura ufficiale del primo luogo interamente dedicato all’incontro e al dialogo tra donne.

Lo spazio, una superficie di circa 700 metri quadri al piano terra dello stabile, è stato concesso in uso gratuito per tre anni, come previsto dall’apposito bando, all’associazione Casa delle donne di Milano. I locali saranno utilizzati per svolgere eventi e attività culturali.

“Questa inaugurazione – ha dichiarato Ada Lucia De Cesaris, vicesindaco e assessore all’Urbanistica ed Edilizia Privata – è uno dei tanti momenti che la città dedica ai diritti. Oggi siamo  qui per affermare la dignità della donna, la parità di genere, la lotta alla violenza e la condanna dei femminicidi.

Ringraziamo tutte coloro che hanno creduto in questa scommessa creando un’opportunità straordinaria per le donne di questa città. Le più giovani potranno venire qui con i propri bambini, le più anziane troveranno occasioni di compagnia. Tutte quante potranno vivere insieme tante esperienze, attività ludiche e culturali, momenti di confronto e riflessione”.

“L’apertura di questo spazio – ha detto Daniela Benelli, assessore all’Area metropolitana, Casa e Demanio – è molto importante perché risponde alla richiesta delle tante associazioni femminili milanesi che cercavano una casa comune dove ritrovarsi. Finalmente c’è un punto di riferimento condiviso, che credo potrà diventare il luogo centrale anche per la celebrazione dell’8 marzo nei prossimi anni”.

“E’ una bellissima iniziativa – ha commentato Francesca Zajczyk, Delegata del Sindaco per le Pari Opportunità –, siamo molto felici, anche perché è significativo che l’inaugurazione avvenga l’8 marzo. Uno spazio reso accogliente e allegro dal lavoro, dalla creatività e dalla fantasia di tante donne che lo animeranno con iniziative di vario tipo, da quelle più leggere e piacevoli a quelle più impegnate di confronto e scambio di idee e opinioni. La città aveva bisogno di questo luogo, che speriamo sia sempre più aperto alle donne, ma anche agli uomini. Un luogo simbolicamente con porte e  finestre sempre aperte a tutte e tutti”.

“Finalmente un sogno si è realizzato – ha aggiunto Anita Sonego, presidente della Commissione consiliare Pari opportunità –. Quello che molte di noi hanno desiderato per tanti anni oggi finalmente ha trovato una concretizzazione. In una città che è ricca di gruppi femministi, da oggi esiste un luogo anche per le moltissime donne che non hanno avuto parte di questa storia femminista, a cominciare dalle più giovani”.

Tra le iniziative del Comune in occasione dell’8 marzo, che quest’anno Palazzo Marino ha dedicato alla memoria della giovane Libanny Mejia Lopez e di suo figlio Leandro, c’è stata la consegna delle mimose a tre signore anziane della città, che vivono da sole e che sono seguite dai servizi sociali, da parte dell’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino.

Redazione Milano
8 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook