Natale ricoperto di solidarietà con “Caro papà Natale…ti scrivo”

di Alessandra Pizzilli

In attesa del Natale con la città che pian piano si veste di addobbi fastosi e luci colorate, ognuno di noi inizia ad assaporare quella tipica atmosfera ricca di cene in famiglia, doni e sfarzosità. Il Natale è, anche, la festa per antonomasia della bontà, e non c’è occasione migliore per parlare di solidarietà. Numerose sono  le iniziative benefiche proposte da diverse associazioni e tra di esse si colloca la pubblicazione da parte de L’Associazione Culturale Claudio Moretti  del  libro “Caro papà Natale…ti scrivo”(edizione Pendagron).

L’Associazione Culturale Claudio Moretti compie quattro anni di attività, impegnata  sin dal 2008 nella realizzazione del progetto “Caro papà Natale…” con il fine di regalare un sorriso ai bambini  ricoverati nei reparti di lungodegenza pediatrica degli ospedali italiani. Negli anni precedenti, con la collaborazione di 80 artisti di fama nazionale e internazionale, ha dato vita a tre CD musicali “Caro papà Natale 1, 2 e 3”.

I ricavi delle vendite sono stati impiegati in maniera innovativa, cercando di portare sollievo ai piccoli malati con la tecnologia, creando 67 aule informatizzate nei Centri Pediatrici e Case Famiglie italiane. Il progetto permette di creare un “ponte” tra i bambini malati, in degenza per lunghi periodi, e il mondo esterno, attraverso la creazione di queste aule informatizzate si dà la possibilità di poter comunicare con la famiglia, con la scuola, permettendo agli ospedali di ospitare e di offrire un servizio importante che ha un carattere psicologico, ricreativo e didattico allo stesso tempo.
    
Fedeli al loro intento, L’Associazione Culturale Claudio Moretti con la collaborazione del Gruppo bancario Credito Valtellinese, quest’anno, si affaccia alla solidarietà in un mondo diverso, lo fa con un libro. Venerdì 11 novembre si è tenuta, infatti, la presentazione del libro “Caro papa Natale…ti scrivo” che sarà in vendita il prossimo Lunedì, è una raccolta di ricordi tristi e ironici, di speranze testimoniate e espresse da artisti, cantanti, cabarettisti e personaggi famosi del mondo della TV.

Il libro è composto di quattro capitoli: Il sorriso di un bambino, Insieme si può, La notte più dolce che c’è e Natale din don dan. La prima sezione è quella dedicata all’ironia, alla spensieratezza grazie al contributo di comici e cabarettisti, la seconda ha come protagonisti i bambini ricoverati che con i loro disegni, con i loro scritti fanno rivivere la gioia sentita durante l’inaugurazione delle 63 su 67 aule informatizzate, si passa poi alla penultima che ha come tema il Natale in sé per sé con i ricordi e i sapori vissuti in questa festa e per finire si lascia spazio ai sogni, ai desideri che si vorrebbero che si realizzassero, è un appello, da parte dei personaggi che hanno contribuito a scrivere questo prezioso libro, a Caro Papà, sono le letterine a Babbo Natale piene di speranze che ognuno in vita nostra ha scritto o ha immaginato di scrivere almeno una volta.

Molti sono gli artisti che hanno sposato quest’iniziativa ed alla conferenza stampa,  come testimonial,  erano presenti Alexia, Leonardo Manera, Franco Fasano, Enrico Beruschi, Alessia Gerardi di Io Canto, Fabio Perversi dei Matia Bazar ed molti altri ancora ne hanno aderito tra cui Aldo Giovanni e Giacomo, Fabio Concato, Cesare Cremonini, Dori Ghezzi, Matia Bazar, Tiberio Timperi.

L’acquisto del libro sarà possibile da Lunedì 14 presso presso tutte le librerie italiane tramite il distributore PDE, disponibile nelle principali filiali del Gruppo bancario Credito Valtellinese, presso le sedi dell’Associazione “La Nostra Famiglia” e sul sito internet www.caropapanatale.it – Sarà anche disponibile in tutti gli store online una versione per tablet/ebook reader che conterrà alcune pagine extra. Un’occasione per regalare un Natale anche a coloro che  passano questa festa in ospedale, lontani dal focolare domestico.

12 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook