Approvate Linee Guida per il Bando di Concorso Concessione Arcimboldi

Approvate Linee Guida per il Bando di Concorso Concessione Arcimboldi

teatro-arcimboldi-milanoErano attese da tempo e l’assessore del Corno lo aveva annunciato alla presentazione della Stagione 2013/2014 e ora sono state approvate dalla Giunta Comunale le linee guida del bando per la concessione in uso del Teatro degli Arcimboldi.

Del Corno nell’occasione ha affermato:“Dopo anni di gestione transitoria, che ha visto il rinnovo di anno in anno della concessione in uso alla Fondazione Pomeriggi Musicali, finalmente sarà possibile dare stabilità alla programmazione artistica del Teatro degli Arcimboldi, consentendo all’operatore che si aggiudicherà la gara di progettare le attività a lungo termine e, soprattutto, di programmare in tempo il cartellone degli spettacoli durante il semestre Expo”.

È un obiettivo fondamentale – ha spiegato Del Corno – perché siamo convinti della grande importanza di questo Teatro nel quadro dell’offerta culturale e teatrale di Milano e della sua assoluta centralità, non solo artistica ma anche geografica, in relazione a quell’area metropolitana che sarà particolarmente sollecitata durante i sei mesi di Expo. Durante quei mesi, il Teatro degli Arcimboldi si porrà come uno dei principali hub di spettacolo che possono attrarre attenzione, pubblico e partecipazione ben oltre la pura cittadinanza di Milano”

Queste le principali caratteristiche del bando:
la durata (massima) della concessione è fissata in sei anni, rinnovabile per altri sei, previa verifica da parte dell’Amministrazione comunale della corretta gestione e conduzione del teatro da parte del concessionario;
l’attività di programmazione e gestione del Teatro dovrà essere avviata improrogabilmente entro il 1° ottobre 2014;
il canone concessorio annuo posto a base di gara è 120.000 euro;
il concessionario dovrà garantire l’apertura al pubblico del Teatro per almeno 8 mesi all’anno e per un totale di alzate di sipario non inferiore alle 180 annue. Il programma dovrà essere comunicato all’Amministrazione almeno tre mesi prima dell’inizio di ogni stagione;   il concessionario, infine, dovrà mettere a disposizione gratuita del Comune di Milano almeno 10 giornate all’anno per lo svolgimento di iniziative proprie e dovrà farsi carico di tutte le utenze e delle spese relative alle manutenzioni ordinarie e straordinarie della struttura.

Sebastiano Di Mauro
1 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook