“Sicurezza in Rosa” corsi gratuiti di autodifesa per le donne

“Sicurezza in Rosa” corsi gratuiti di autodifesa per le donne

Corsi-Sicurezza-in-Rosa-Aperte le iscrizioni al corso di autodifesa, che partirà ad aprile, organizzato dall’assessorato alla Sicurezza e Coesione sociale del Comune di Milano con la Polizia locale.

Le lezioni sono tenute da insegnanti di arti marziali della Scuola della Polizia locale e sono volte a potenziare il livello percettivo individuale nella comprensione delle possibili situazioni di rischio per la propria incolumità personale.

Le lezioni sviluppano due livelli di intervento: preparazione fisica e preparazione tecnica con un metodo che non contempla l’uso della forza ma, attraverso il lavoro di un gruppo di esperti di diverse arti marziali,  insegna a controllare l’aggressore. L’ultima lezione del corso è tenuta dal Nucleo Tutela Donne e Minori della Polizia locale che, sulla base della propria attività, spiega alle allieve i comportamenti corretti in caso di stalking o di altro pericolo.

Dal 2012 ad oggi sono state realizzate 13 edizioni di “Sicurezza in Rosa” e complessivamente vi hanno preso parte 260 donne. Le partecipanti sono prevalentemente lavoratrici ma anche casalinghe, nella fascia d’età tra i 40/50 anni. Sono presenti anche ragazze più giovani e signore in età di pensione.

I corsi si articolano in nove lezioni con classi di massimo 25 allieve, per sei settimane consecutive, nelle giornate di mercoledì e venerdì, dalle ore 18.30 alle 20.00. Si svolgono presso la sede di via Boeri 7, dove si trovano due ampie palestre e un giardino, per le lezioni all’aperto durante i mesi estivi.

La prima classe 2014 del corso “Sicurezza in Rosa” è stata avviata lo scorso 12 febbraio e i 20 posti disponibili sono andati immediatamente esauriti. Fra due mesi partirà la seconda classe e così via, ogni due mesi fino alla fine dell’anno, in modo da dare il maggior numero di opportunità possibili a chi volesse partecipare.

Per informazioni e iscrizioni inviare una mail a:
[email protected]
Al momento dell’iscrizione è necessario presentare un certificato di idoneità fisica.

Ecco dieci indicazioni utili in caso di difficoltà:

1) La prevenzione è la prima regola della difesa psicologica.
2) Non sopravvalutare mai le tue capacità di difesa.
3) Evita sempre posti e situazioni in cui sia impossibile chiedere aiuto.
4) In situazioni di rischio non evitabili, prendi sempre opportune precauzioni. 5) Mantieni alto il livello di attenzione in situazioni di rischio, non bevendo alcolici, né accettando altri tipi di sostanze che possano alterare la vigilanza, soprattutto se ti trovi in situazioni nuove.
6) Evita provocazioni verbali e, in ogni caso, se dovessi litigare, mantieni la distanza fisica dalle persone con cui stai litigando.
7) Non supporre che l’altro pensi o agisca come faresti tu e secondo i tuoi canoni morali o comportamentali.
8) Non supporre di conoscere i limiti delle reazioni aggressive altrui, anche quando si tratta di persone che conosci bene, poiché l’aggressività è un meccanismo che, una volta innescato, potrebbe comportare reazioni psicofisiologiche di attivazione che non tutti sono in grado di controllare o bloccare velocemente.
9) Evita di improvvisare reazioni guidate dall’istinto o da un’emozione forte (es. rabbia, paura), perché tendono a essere inefficaci o perfino ad aumentare i tuoi rischi e degli altri presenti.
10) Chiedi aiuto in modo diretto ed efficace.

Redazione Milano
16 febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook