MINI IMU: il Comune in aiuto ai cittadini in difficoltà

MINI IMU: il Comune in aiuto ai cittadini in difficoltà

Mini-IMU-scadenzaPer la scadenza ormai prossima della mini IMU, cioè la parte residua dell’imposta sugli immobili, sono oltre mille le persone che si sono rivolte al Comune per ottenere aiuto nella compilazione del modulo per questa tassa non proprio popolare.

Tutte le informazioni ai milanesi sono disponibili sul sito www.comune.milano.it dove è possibile trovare schede informative e un calcolatore online per determinare subito l’ammontare del pagamento e stampare direttamente il modulo F24 da portare in banca, posta o presso gli esercizi commerciali abilitati.

Ma per chi non facesse in tempo e paga dopo la scadenza del 24 gennaio, fissata dal Governo, è prevista una maggiorazione minima. Dopo la scadenza è infatti possibile usufruire del ravvedimento operoso, pagando una maggiorazione minima. Così, se si versa l’imposta entro 14 giorni dalla scadenza  si incorre in una maggiorazione giornaliera dello 0,2% del valore dell’imposta più gli interessi. Chi paga invece tra il 15° e il 30° giorno di ritardo, avrà la maggiorazione fissa del 3% dell’importo più gli interessi. Infine, chi paga dopo il 30° giorno di ritardo, avrà una maggiorazione fissa del 3,75% più gli interessi.

Ad esempio, su un importo Mini Imu di 100 euro, se si versa entro il 14° giorno dalla scadenza del 24 gennaio si pagano circa 20 centesimi di maggiorazione per ogni giorno di ritardo, compresi gli interessi.

Ma il Comune per venire a quanti si trovano in difficoltà, ha inoltre ha previsto un Fondo di Solidarietà per aiutare i milanesi e d’intesa con la Giunta, avrà a disposizione alcuni milioni di euro per dare vita ad un Fondo di Solidarietà, con l’obiettivo di tutelare le fasce più deboli della popolazione proprio in relazione agli adempimenti fiscali di questi giorni.

Sebastiano Di Mauro
20 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook