“Aldo Coppola Medaglia d’Oro”: Sant’Ambrogio, consegna delle civiche benemerenze

“Aldo Coppola Medaglia d’Oro”: Sant’Ambrogio, consegna delle civiche benemerenze

PRERMIAZIONE DEGLI AMBROGINI D'ORO AL TEATRO DAL VERMEI nomi, ai quali l’Ambrogino d’Oro è stato conferito, si è deciso di renderli noti anche in video, perché pubblicandoli, rendono bene il clima culturale e sociale sotto molteplici aspetti. Quello psicologico e sociale, innanzitutto a partire dai rapporti interpersonali e, l’attribuzione delle onorificenze, apre un’interessantissima parentesi su pensiero-sentimento che rende perfettamente dinamiche le varie tipologie di merito.

aldo-coppolaOvazione, applausi e commozione con tutti in piedi dopo il saluto e l’apertura dello speciale dialogo di Sant’Ambrogio del Sindaco Giuliano Pisapia, alla menzione Medaglia d’Oro alla Memoria per Aldo Coppola.

Ci troviamo qui ancora una volta…
E’ la mia terza volta da sindaco e voglio dirvi che questa, per me, è una giornata particolarmente bella…
È la festa della nostra città, la festa di Milano, il simbolo della nostra storia, della nostra tradizione, della nostra identità. Oggi siamo tutti milanesi.
Chi a Milano è nato. E chi a Milano è arrivato da lontano. Perché la nostra forza, la nostra ricchezza, la nostra marcia in più siamo tutti noi.
Siete voi che oggi ricevete il riconoscimento della città per quanto avete fatto e donato alla città e all’intera comunità, con il vostro lavoro e il vostro impegno.  Milano è una città aperta e generosa. Un luogo straordinario dove è ancora possibile realizzare se stessi e farlo non contro, ma a servizio degli altri. Arricchire se stessi e insieme arricchire la città.
Pensate: ogni giorno a Milano ci sono 140.mila persone, di tutte le età, di tutte le provenienze, che fanno di Milano la capitale del volontariato. Un miracolo quotidiano che conferma la generosità dei milanesi  C’è una storia, oggi, che vi voglio raccontare. La storia di Camilla, una bambina di nove anni, già una vera milanese.
Camilla ha visto alla televisione quello che è successo in Sardegna e non ha solo pensato <come sono fortunata>. Ha pensato che doveva fare qualcosa. E così ha raccolto tutti i suoi giocattoli – i più cari, i più belli – li ha messi in una scatola e li ha mandati in Sardegna. Ai bambini come lei, che i loro giocattoli li hanno persi tutti.
Ecco. Sono – siamo – orgogliosi di Camilla. Camilla oggi è il nostro migliore testimonial. Una milanese autentica. Capace di metterci del suo. Capace di superare il dolore e di fare qualcosa di concreto. Capace di affrontare un problema e di risolverlo.

Sono i valori che il Consiglio Comunale ha voluto riconoscere nei cittadini che oggi ricevono la Medaglia d’Oro di Civica Benemerenza;
valori che devono diventare sempre di più patrimonio vivo di tutti i milanesi. Non è un momento facile, lo sappiamo. Ma oggi non voglio soffermarmi sulla crisi che toglie risorse alle Istituzioni e alle famiglie. Anche se non posso mai dimenticare, perché vivo ogni giorno la loro sofferenza, le nuove povertà. Gli anziani che non devono essere lasciati soli; i giovani che non trovano il lavoro; i cittadini stranieri che fuggono dalla guerra e che cercano sicurezza e prospettive per un futuro di pace e di libertà.

Oggi vogliamo ricordare chi siamo, vogliamo ricordare che Milano si è sempre rialzata, vogliamo impegnarci affinché il nostro orgoglio di milanesi torni ad essere la nostra stella polare. Abbiamo grande bisogno di speranza. Abbiamo grande bisogno di ottimismo. Non dobbiamo nascondere le difficoltà. Ma dobbiamo affrontarle come sappiamo fare noi. Senza paura. Con la forza di cambiare. Con la determinazione per riuscire.
Gli attestati che consegniamo oggi ci parlano di queste caratteristiche di Milano. È il nostro DNA. Il nostro saper sempre affrontare situazioni nuove. La nostra straordinaria capacità di trasformare anche le difficoltà in occasioni. Abbiamo una grande occasione che ci aspetta.  Ne ha parlato ieri anche il cardinale Scola. È l’Expo Milano 2015.

Non posso che apprezzare e condividere le sue parole: Expo sarà un momento di apertura al Mondo; un evento che farà di Milano il centro del dibattito mondiale sui temi del diritto al cibo, della sicurezza alimentare, dell’acqua come bene comune e dello sviluppo sostenibile.

Sono emergenze epocali cui va trovata una risposta per un futuro di pace e per un nuovo modello di sviluppo più equo per tutti e soprattutto per le future generazioni. C’è una frase celebre che mi piace ricordare: i sogni aiutano a sperare e la speranza aiuta a vivere. Vorrei che tutti noi non solo oggi credessimo in Milano come ci vedono gli altri, dall’estero, da lontano. Una città meravigliosa. Il luogo del buono e del bello.

medaglia-d'oro-Ambrogini2013La speranza, diceva Pablo Neruda, ha due figlie: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio di cambiarle. Milano è sempre stata capace di indignarsi, ma ha anche sempre avuto la forza e il coraggio di cambiare.
Vorrei – e questo è il mio augurio per il giorno di S.Ambrogio – che ritrovassimo questa forza, questo coraggio e soprattutto la speranza di un futuro migliore per tutti.

Medaglia d’Oro alla Memoria

  1. Coppola Aldo, hair stylist

È il nome dell’alta acconciatura milanese nel mondo. La moda, lo spettacolo, la fotografia d’arte hanno trovato in lui l’eccellenza di uno stile dinamico ed elegante. Dagli anni sessanta ai nostri giorni ha collaborato con le maggiori case di moda internazionali, con le riviste di fashion più qualificate nel mondo, con i maggiori maestri della fotografia. I suoi saloni milanesi e l’Accademia di ricerca professionale fanno di Milano un luogo di attrazione internazionale per il settore estetica, in connessione con il sistema della moda. Milano onora la memoria di Aldo Coppola e si impegna a proseguire la strada di eccellenza e di stile che ha aperto e percorso in oltre quarant’anni di impegno.

Medaglie d’Oro

  1. Alessandra Appiano, scrittrice, ideatrice del Mercato della Solidarietà per la Fondazione Exodus
  2. Maria Teresa Brassiolo, Presidente di Transparency International Italia
  3. Giovanni Broggi, neurochirurgo
  4. Bruno Casoni, direttore del Coro del Teatro alla Scala
  5. Anna Grandi Clerici, già presidente dell’Associazione Amici del Poldi Pezzoli
  6. Maria Ines Colnaghi, direttore scientifico di Airc
  7. Denise Cosco, testimone di giustizia contro la ‘ndrangheta
  8. Nando Dalla Chiesa, impegnato nel contrasto alla criminalità organizzata in ambito accademico, culturale, civile
  9. Leonardo Del Vecchio, presidente di Luxottica
  10. Carlo Faggi, prestigiatore
  11. Alganesh Fessaha, presidente Ong Gandhi
  12. MarcelloFontanesi, già Rettore dell’Università degli Studi di Milano Bicocca
  13. Ezio Indiani, direttore generale dell’hotel Principe di Savoia
  14. Gaetano Liguori, musicista, compositore
  15. don Massimo Mapelli, parroco, collaboratore per anni della Casa della Carità
  16. Paola Chiara Marozzi Bonzi, direttrice del Centro Aiuto alla Vita della Clinica Mangiagalli
  17. Laura Milani, atleta, campionessa di canottaggio
  18. Piero Amos Nannini, presidente della Società Umanitaria
  19. Marco Pasetti, presidente farmaceutici Dott.Ciccarelli
  20. Carlo Recalcati, ex giocatore e allenatore di basket
  21. Giancarlo Roviaro, direttore dipartimento Chirurgia ospedale Policlinico, docente presso l’Università degli Studi di Milano
  22. Giorgio Sarto, volontario Caritas Unità pastorale Forlanini
  23. Carlo Smuraglia, presidente Anpi nazionale, impegnato nelle istituzioni, avvocato, docente universitario, componente del Csm, presidente della prima commissione Antimafia del Comune
  24. Giuseppe Vegas, presidente Consob

Attestatidi Civica Benemerenza

  1. AGESCI Zona Milano
  2. Antica Focacceria S. Francesco
  3. Associazione Anna Biagi Rubini Onlus
  4. Associazione Genitori Antismog
  5. Associazione La Casa Magica
  6. Associazione Incontro e Presenza
  7. Associazione Italiana per l’Educazione Demografica di Milano
  8. Centro Sportivo Culturale Asteria
  9. Circolo Culturale I Navigli
  10. Civica Scuola Primaria “San Giusto”
  11. CNGEI Sezione di Milano
  12. Fondazione per la Ricerca e la Terapia in Urologia RTU Onlus
  13. Fondazione Umberto Veronesi
  14. Gruppo Archeologico Milanese
  15. Gruppo Gelatieri di Milano
  16. I Magister Cantôr
  17. Istituto Istruzione Superiore “Pietro Verri” di Milano
  18. Istituto per la ricerca sociale
  19. Kociss S.n.c.
  20. La Zanzara – Programma Radiofonico
  21. Laboratorio teatrale dell’Istituto Istruzione Superiore “Luigi Cremona” di Milano
  22. Lega internazionale per i Diritti e la Liberazione dei Popoli – Sezione di Milano
  23. Milano Baseball 1946
  24. Spazio Aperto Servizi
  25. Unità Operativa di Radiologia Senologica dell’Ospedale Maggiore Policlinico
  26. Unità Tutela Decoro Urbano della Polizia Locale di Milano
  27. Zeta Service S.r.l.

Forse non tutti sono informati dei rifiuti eccellenti che hanno caratterizzato e fatto molto discutere, per ciò che avviene nelle relazioni tra le persone e i concetti di base, le scelte rispettabili di: Dario Fo, 1997; Lavoratori Alfa Romeo, 2003; Robert De Niro, 2004; Elio e le Storie Tese, 2008.

Angelo Antonio Messina
29 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook