Milano ha scelto la sede dove il Papa incontrerà le famiglie nel 2012

Un grande evento definito “le nuove cinque giornate di Milano”, che prevede la nomina di un commissario governativo, la cui segreteria organizzativa avrà sede al  27° piano del Grattacielo Pirelli

Il Presidente della Fondazione Milano Famiglie 2012, monsignor Erminio De Scalzi, qualche giorno fa, ha annunciato in conferenza stampa, la scelta della sede per il VII° Incontro Mondiale delle Famiglie, che si svolgerà a Milano dal  30 maggio al 3 giugno 2012. L’area individuata è quella del Parco Nord – Aeroporto Bresso, che per la sua logistica è il luogo piu’ adatto per ospitare Papa Benedetto XVI e circa un milione di persone, questo il numeri delle  persone  che si prevede parteciperanno all’evento.

Questo annuncio ufficiale fa tramontare definitivamente le altre varie ipotesi, quali il sito di Expo, della caserma Perruchetti e di Linate. E’ stata privilegiata questa soluzione per vari motivi, senza sottovalutare il fatto che l’area è di 790 mila mq., di cui 600mila per l’evento e 190 mila per i servizi, con la possibilità di utilizzare il Parco Nord e lo stadio adiacente. L’aeroporto  di Bresso, in quanto sede dell’Aero club Milano, oltre alla vasta area verde, possiede  anche tutte le misure di sicurezza necessarie  ed  i  conseguenti controlli. Nell’area di Bresso è anche  presente  l’elisoccorso e nelle vicinanze sono presenti diversi ospedali. Insomma vermanete il posto ideale per ricevere il Papa.

Il presidente della Regione, Roberto Formigoni ha ricordato che  resta ancora molto da fare e progettare, specie per quanto riguarda i parcheggi. Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia invece ha annunciato che il metrò 5 avrà una fermata nelle vicinanze.  Il presidente della Provincia Podestà, nell’occasione ha lanciato un appello a tutte le famiglie milanesi, perchè siano disponibili ad ospitare i pellegrini che arriveranno. Appello condiviso da monsignor De Scalzi, che auspica l’ospitalità gratuita delle famiglie, specie di quelle provenienti dal sud del mondo.

Trattandosi di un grande evento, tanto da essere definito “le nuove cinque giornate di Milano”, sarà nominato un commissario governativo, e il 27° piano del Grattacielo Pirelli sarà la sede delle segreteria organizzativa.

Il presidente Della Fondazione ha assicurato che tutto sarà fatto con trasparenza, sobrietà ed ecosostenibilità, prevedendo quale segno tangibile, a memoria dell’evento, non un monumento ma una casa di accoglienza, per far sorgere una pastorale familiare dove non c’è.

 

di Sebastiano Di Mauro

 

22 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook