“Zietta ed io” (Auntie and me), di Morris Panych

“Zietta ed io” (Auntie and me), di Morris Panych

zietta-ed-io-san-babilaE’ in scena dal 13 al 22 dicembre al Teatro San Babila di Milano, Corso Venezia 2/a, lo spettacolo “Zietta ed io” (Auntie and me), con Alessandro Benvenuti e Barbara Valmorin.
Kemp, uno dei due personaggi, apprende da una lettera che sua zia, Grace, di cui conserva solo un ricordo d’infanzia, è morente.
Lascia il lavoro e si precipita da lei, non spinto dall’ inesistente affetto, ma dalla necessità di riscatto di cui la sua vita ha bisogno, che va oltre il richiamo di una eredità materiale, che potrebbe arrivargli alla morte della zia Grace.
La morte però tarda ad arrivare e Kemp è costretto ad aspettare in casa della zia per mesi.
L’attesa si consuma in un piccola stanza, dove zia e nipote si confrontano rievocando il passato, che la zia pare di non ricordare e Kemp pone in atto diversi colpi da humor nero, per convincere la Zia a morire. Ma questa si ostina a rimanere in vita, tanto che il nipote, preso da una sorta di delirio escogita i più fantasiosi ed esilaranti espedienti per farla fuori.
Tutti i tentativi vanno a male e la zia, incredibilmente, continua a ringiovanire.
Il tempo intanto logora e scompone ogni logica e l’autore, usando i tempi della commedia, fa passare sulla scena il dolore e la solitudine di chi non è amato, alternando i ritmi in divertenti, tristi, quanto duri e crudeli, ma anche goffi e comici, dei due personaggi: un uomo solo, alla ricerca di un’identità, di un affetto; un’anziana donna dimenticata da tutti tranne che da quel nipote che per ironia della sorte ne desidera la morte.
Il tutto appare bizzarro, quando non grottesco e surreale ed i due personaggi, costretti ad una forzata convivenza pervengono ad rapporto, che si esplicita come in una forma di simbiosi i cui i ruoli di vittima e carnefice, si alternano nelle trovate uscite dalla penna dell’autore canadese Morris Panych.Entrambi i protagonisti si ritrovano ad interpretare un ruolo niente affatto facile di questo spettacolo che da 4 anni va in scena con la regia di Fortunato Cerlino, per esprimere due tipi di solitudine in un feroce gioco d’ironia sulla morte che non arriva.

Zietta ed io” (Auntie and me) di Morris Panych
dal 13 al 22 dicembre al Teatro San Babila
– Corso Venezia 2/A – 20121 Milano
con Alessandro Benvenuti e Barbara Valmorin
Spettacoli: martedì – giovedì – venerdì – sabato ore 20.30 mercoledì – domenica ore 15.30 – riposo: lunedì
BIGLIETTI PLATEA e BALCONATA Euro 27,50 comprensivo di prevendita Riduzione giovani fino a 30anni Euro 22,00
Orari biglietteria martedì, giovedì, venerdì, sabato dalle ore 14.30 alle ore 21.00 mercoledì e domenica dalle ore 14.30 alle ore 17.30
Biglietteria:Tel. 02 798010
[email protected] www.teatrosanbabilamilano.it

Sebastiano Di Mauro
16 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook