Da oggi a Milano per il giorno del “Sì” col rito civile tre nuove sedi oltre Palazzo Reale, a celebrarli anche i Consiglieri di Zona

Da oggi a Milano per il giorno del “Sì” col rito civile tre nuove sedi oltre Palazzo Reale, a celebrarli anche i Consiglieri di Zona

DOPO GIUNTA COMUNE DI MILANOFiori d’arancio meneghini preparatevi ad accompagnare le unioni civili proclamate nel suolo milanese non più solo a Palazzo Reale.
Infatti, da oggi i futuri sposi avranno la possibilità di scegliere una delle tre nuovi sedi messe a disposizione per l’evento speciale.
La suggestiva Villa Scheibler situata in un parco, la storica Cascina Monastero fondata dai monaci olivetani nel Trecento e la caratteristica Cascina Turro che, grazie alla sua area verde, permetterà per la prima volta matrimoni all’aperto.
La decisione è stata presa oggi dalla Giunta.
Insomma, i milanesi avranno l’imbarazzo della scelta e tenendo conto che le unioni civili raggiungono le 2000 unità, magari eviteranno code o rinvii di date, oltre la scelta di una sede vicina alla propria residenza.
“E’ il segno di un’Amministrazione sempre più attenta e vicina alle esigenze degli sposi- così spiega l’assessore ai Servizi civici Franco D’Alfonso l’intervento della Giunta- in questo modo, infatti, le coppie avranno una scelta più ampia dei luoghi in cui sposarsi, soprattutto nelle giornate più richieste, tradizionalmente i sabati e i venerdì nel periodo maggio–settembre, con un miglioramento complessivo dell’offerta di servizio così importante per il Comune e i cittadini”.
Ma c’è anche un’altra novità, perché a celebrare la cerimonia potranno essere anche i Consiglieri di zona, essi, infatti, qualora ne facessero richiesta al Sindaco avranno questa mansione con delega del primo cittadino durante tutto il loro mandato al pari di quanto già vige per i Presidenti di Zona.
Un ulteriore passo in avanti che: “Rafforza quel processo di decentralizzazione avviato dall’Amministrazione e volto a migliorare il rapporto con i cittadini.” Ha precisato l’assessore D’Alfonso.
Infine, la scelta sulla suggestiva Villa Scheibler di Via Michele Lessona in Zona 8, la storicaCascina Monastero di via Anselmo da Baggio 55, attuale sede del Consiglio di Zona 7 e la Cascina Turro, in piazzale Governo Provvisorio 9, in Zona 2. è stata effettuata tenendo conto del profilo storico, artistico ed estetico delle strutture.

Manuelita Lupo
29 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook