Con “Re Panettone” Milano s’inchina per festeggiare il suo dolce simbolo: presso ex Ansaldo la 6a edizione della rassegna

Con “Re Panettone” Milano s’inchina per festeggiare il suo dolce simbolo: presso ex Ansaldo la 6a edizione della rassegna

E’ il dolce simbolo del territorio meneghino per eccellenza, famoso in tutto il mondo, sì il Panettone le cui origini risalgono ai tempi di Ludovico il Moro ben 500 anni fa quando un suo cuoco, il Toni, per non lasciarlo senza dolce, ne creò uno semplice con pochi ingredienti che divenne il “Pan del Toni” ossia il Panettone.
La sesta edizione di “Re Panettone”, avverrà sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre prossimi, in Via Borgognone 34 presso gli spazi dell’ex Ansaldo in una due giorni tutta golosa di degustazioni gratuite incontri e seminari dedicati al Panettone.
L’evento, ideato da Stanislao Porzio ha lo scopo, fra gli altri, di diffondere ovunque la cultura del panettone, massima espressione della gastronomia milanese.
Saranno 40 i maestri pasticceri d’Italia presenti all’iniziativa che si cimenteranno nella produzione del dolce per mostrare la loro abilità.
L’evento, presentato questa mattina a Palazzo Marino è organizzato dall’Associazione Amici del Panettone con il patrocinio dell’Assessorato al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale del Comune di Milano e dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Milano.
Re-Panettone-MilanoE saranno tante le iniziative durante la due giorni, fra queste la presentazione di una pubblicazione riguardante le origini del panettone: “Il Panettone prima del panettone” di Antonella Campanini e di Stanislao Porzio e la spiegazione sul perché della forma a fungo del panettone di Angelo Motta.
Domenica 1 dicembre alle ore 12.00 protagonista sarà “Il Panettone in Rosa“ con tre donne pasticciere Grazia Mazzali, Anna Sartori e Carmen Vecchione che racconteranno la loro personale esperienza in un mondo, quello della pasticceria che spesso è regno dei maschietti.
Dalle ore 14.00  avrà luogo “Come si fa un panettone” una lezione-show su come si prepara il più amato dei dolci di natale a cura del C.A.P.A.C., il centro di formazione professionale milanese.
Alle ore 15.00L’incontro con Davide Comaschi” il pasticciere milanese vincitore del World Chocolate Master 2013 si confronterà con i suoi maestri Iginio Massari, e Vincenzo e Vittorio Santoro. Spazio anche alla storia: verrà, infatti, svelato il nesso tra la rivoluzione russa e la forma odierna del panettone.
“Un goloso appuntamento – così lo definisce l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale, Franco D’Alfonso – che torna e rappresenta l’omaggio al dolce simbolo della nostra città e della nostra gastronomica, Sono felice di contribuire  attraverso il mio Assessorato  alla realizzazione di una manifestazione che permette di conoscere e scoprire i tanti segreti che rendono unico e inimitabile, il panettone. Una delle ricette della tradizione milanese a essere insignita della Denominazione d’Origine Comunale a tutela della sua produzione e della sua peculiarità”.
Tanti i produttori presenti alla manifestazione tra questi Achille Zoia della Boutique del Dolce di Concorezzo (MB), Vincenzo Santoro della pasticceria Martesana di Milano, Andrea Busnelli figlio del mitico Teresio di Arluno (MI), Paolo Sacchetti della pasticceria Nuovo Mondo di Prato, Pasticciere dell’anno 2012, solo per citarne alcuni.
Infine, anche in questa edizione di Re Panettone 2013 si potranno acquistare i panettoni in mostra al prezzo speciale di 20 euro anziché 25 euro il chilo o più, quali sono i prezzi correnti delle pasticcerie.
Per info. www.repanettone.it

Manuelita Lupo
27 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook