Al via il Testamento Biologico a Milano. Lunedì le prime dichiarazioni consegnate alla presenza dell’assessore

Al via il Testamento Biologico a Milano. Lunedì le prime dichiarazioni consegnate alla presenza dell’assessore

testamento_biologicoIl prossimo lunedì 18 novembre prende il via presso il Comune di Milano il Registro delle dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari e di fine vita, nato dopo l’approvazione in Consiglio comunale, lo scorso luglio, di una Delibera di iniziativa popolare presentata dai comitati promotori “Io scelgo” e “Milano RadicalMente Nuova“.
Da lunedì 11 novembre, a venerdì 15 sono già 110 i cittadini che hanno voluto, in questi cinque giorni prenotare un appuntamento per depositare i documenti. La consegna avverrà presso un apposito sportello creato nella sede dell’assessorato alle Politiche sociali in largo Treves 1.
L’iscrizione a tale Registro prevede la consegna di un modulo in cui il cittadino indica dove e presso chi ha depositato una dichiarazione anticipata di volontà su uno o più dei seguenti tre ambiti: trattamenti sanitari che si intende o non intende consentire in situazione di perdita di coscienza definibile come permanente e irreversibile; prelievi e trapianti di organi e tessuti; cremazione e dispersione delle ceneri.
Al Registro possono iscriversi tutti i residenti nel Comune di Milano e, in ogni momento, è possibile chiedere la modifica o la cancellazione della dichiarazione. Inoltre anche in casi di cambio residenza, non comporta l’automatica cancellazione dal Registro. Il cittadino può inoltre indicare anche i soggetti fiduciari incaricati per l’esecuzione delle proprie volontà. In questo caso, anche i fiduciari dovranno depositare una propria dichiarazione all’ufficio dell’assessorato alle Politiche sociali.
assesore-majorinoPierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali e Cultura della Salute, ha commentato: ”Con l’istituzione del Registro Milano fa un ulteriore e significativo passo avanti sul piano dei diritti civili e delle liberta’ personali. Dare ai cittadini la possibilita’ di scegliere su questioni cosi’ rilevanti che riguardano la coscienza e la dignita’ di ciascuno di noi e’ un atto che le istituzioni hanno sempre piu’ il dovere di compiere”.
Aggiungendo: “Per questo rinnoviamo al Parlamento l’appello a muoversi su un tema dove manca completamente uno legge dello Stato e colmare cosi’ un ritardo non piu’ accettabile”.

Le prenotazioni si possono effettuare telefonando al numero 02 884 533 85 oppure scrivendo a [email protected] per fissare l’appuntamento per la consegna del documento che indica, dove e presso chi, un cittadino ha lasciato le proprie disposizioni sul fine vita“.
L’assessore inoltre fa sapere con una nota che lunedì 18 novembre, alle ore 10.30, sarà presente nel salone al piano terreno dell’Assessorato alle Politiche sociali, in Largo Treves 1, per la  assistere alla consegna delle prime dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari e di fine vita.

Sebastiano Di Mauro
17 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook