Zelig Cabaret 27 anni di esilarante comicità per Milano e non solo

Zelig Cabaret  27 anni di esilarante comicità per Milano e non solo

BozzoL’Officina della comicità milanese ha ripreso a pieno ritmo la sua attività e qualche giorno fa, nella sede storica dello Zelig Cabaret  di viale Monza 140,  si è tenuta  la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione.
A presentarla Giancarlo Bozzo, quello che, a ragione, viene considerato il papà di Zelig, avendolo seguito fin dalla nascita avvenuta 27 anni fa.
Bozzo, dopo i saluti di rito,  esordiva dicendo che proprio per il fatto che c’è la crisi è il momento di lavorare di più. Aggiungendo, smettiamola di farci opprimere dalla “crisi” ed anche se è innegabile che ci sia, bisogna però affrontarla con il sorriso sulle labbra.
Quindi prima di passare a presentare, ad una ad una, tutte le varie iniziative di questa ricca stagione, ha voluto puntualizzare che Zelig ha quest’anno, più di prima, una visione un pò più allargata, che va oltre la comicità e guarda a  progetti come i corsi di scrittura e comunicazione, oppure ad interfacciarsi con altre realtà creative italiane, con l’obiettivo di rafforzare l’impegno riguardo il Centro di Formazione del Comico. Ma ha anche fatto accenno ad un altro progetto, inerente la futura edizione del Premio della comicità dedicato a Gianni Palladino.
Poi dava il via con la presentazione delle proposte della stagione che vede 10 nuovi progetti di laboratorio e format! Da Le Scemette, Zelig Pysco, Diversamente Zelig, Volver, telenovela comica dal vivo, Zelig Street, Platone, la caverna dell’informazione, Conto fino a tre, parola di papà! Oltre ai classici Laboratorio Artistico “made in Zelig” e Zelig Hard.
Tra i tanti progetti, tutti interessanti e divertenti, uno incuriosisce più di altri per la sua particolarità ed è il laboratorio “Diversamente Zelig”, che vede il patrocinio dell’Ens in quanto, in una società proiettata verso l’integrazione, promuove l’incontro sul palco di artisti sordi e udenti, allo scopo di condividere una ricerca sul linguaggio comico, che possa coniugare le due diverse lingue e culture, integrandole. Nel corso delle serate di questo progetto vi sarà un lavoro di scambio ed incontro, tra artisti e pubblico. Data la presenza in sala del presidente dell’Ens e di numerosi non udenti, tra cui diversi artisti, l’intera conferenza stampa è stata tradotta nel linguaggio dei segni (LIS) da un interprete ed il pubblico veniva invitato ad applaudire alzando le braccia e facendo vibrare le mani.
La stagione dello storico cabaret milanese ha avuto inizio il 13 settembre, con tre serate di improvvisazione teatrale, che ha visto in scena gli artisti della Compagnia Teatribù, poi ci saranno sia alcuni attesi ritorni dei ‘big’ di Zelig, come Antonio Cornacchione, Paolo Cevoli, Raul Cremona, Diego Parassole, Giovanni Vernia. Ma torneranno sul palco di viale Monza 140 anche gli ‘Emo’, ovvero I Mancio e Stigma, i Senso d’Oppio, Alessandro Fullin, Stefano Chiodaroli, La Cesira, Giancarlo Kalabrugovic, Sarà Salvaggio, i Boiler, Antonio Ornano e Francesco Tomasinelli.
Inoltre “Zelig in English”, a cura di John Peter Sloan, e “Ci vuole orecchio” con Leonardo Coen.
Pino-PisaniUna parola in più va spesa per il laboratorio “Conto fino a Tre, parola di papà!” di  e con Angelo Pisani,  che dal 16 di settembre ha pure messo on line il nuovo portale per le mamme ed i papà, all’indirizzo www.contofinoatre.it che vuole essere un luogo d’incontro per tutti coloro che intraprendono il fantastico ruolo di genitore.
Infine una segnalazione particolare va a Zelig Hard, ovvero “tutto, ma proprio tutto quello che in televisione non si può fare o dire”, che vi farà sconquassare dalle risate e far dimenticare, per qualche ora i brutti momenti storici che stiano vivendo.
Non mancheranno prossimamente  anche le prove e registrazioni per la Tv, le cui date sono in via di definizione, di nuovo insieme a Katia Follesa e Davide Paniate, che guideranno i nuovi talenti della comicità per dare il meglio di se e fare divertire il pubblico, sia dello Zelig Cabaret, che quello di Zelig Off.
Pino-e-gli-anticorpi-1Ed oggi la comicità continua con due serate (18/19 settembre) alle ore 21.30 con PINO & GLI ANTICORPI ed il loro nuovo spettacolo “Reboiled”, un’ora e mezza attraverso i vari stili della comicità dalle dinamiche clown (che il trio ha portato in sordina sugli schermi televisivi col personaggio di “Pino La Lavatrice”) a quelle “comico-spalla”, passando per l’improvvisazione su canovaccio, al monologo del personaggio, allo sketch; tecniche e stili diversi con una meta comune: la risata.
Pino & gli Anticorpi, sono un trio di attori-performer che ha fatto un atipico percorso di formazione, calcando il palcoscenico dei teatri assieme a quello delle piazze, sperimentandosi in tv e contemporaneamente studiando alla “Ecòle Philippe Gaulier” di Parigi…

Sebastiano Di Mauro
17 settembre 2013

ZELIG CABARET
Viale Monza 140 – 20125 Milano – www.areazelig.it
Ingresso: TAVOLO 20€ E – TRIBUNA 15€
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 02 255 1774
( dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 20.30 sabato e domenica dalle 18.00 alle 20.30).
Acquisti online su www.ticketone.it 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook