Riprende l’attività del Consiglio regionale in aula rinnovata ed ipertecnologica

Riprende l’attività del Consiglio regionale in aula rinnovata ed ipertecnologica

Consiglio Regionale LombardiaRiprenderà martedì 10 settembre L’attività del Consiglio regionale, che torna a riunirsi dopo la pausa estiva, in un Aula rinnovata nelle tecnologie. Sarà infatti attivo il nuovo sistema informatico di voto per i Consiglieri.
Il Presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo dice:Si tratta di un sistema più rapido, sicuro e controllato per le votazioni e grazie al minischermo sulle postazioni, i Consiglieri potranno disporre in tempo reale anche del testo in discussione, mentre la nuova consolle permetterà loro di prenotarsi in automatico per gli interventi”. Cattaneo precisa inoltre: “Il restyling dell’Aula rientra in un più generale processo di informatizzazione e rinnovamento tecnologico in atto in Regione al fine di ridurre i costi. Il nuovo sistema porterà vantaggi significativi che ripagheranno ampiamente l’investimento.
La seduta di martedì prossimo, convocata dal presidente Raffaele Cattaneo, si aprirà alle ore 10.45 con la consegna del premio per la “buona politica” a un amministratore locale, che vuole sottolineare uno tra i tanti esempi di buona politica al servizio delle nostre comunità.
All’ordine del giorno tre risoluzioni: una sull’indennità di disoccupazione per i lavoratori frontalieri (relatrice Francesca Brianza, Maroni Presidente), una sul risanamento del fiume Olona (relatore Luca Marsico, PdL) ed una sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) di cui è relatore Pietro Foroni della Lega Nord.
La seduta si aprirà con interrogazioni a risposta immediata, tra cui  la situazione dei collegamenti ferroviari Milano-Venezia, i disservizi della direttrice ferroviaria Brescia-Bergamo-Milano, l’utilizzo dell’ex Palazzo Ghislanzoni di Lecco, la chiusura del nucleo informativo DIA di Malpensa, il campo Rom di Monte Bisbino, la candidatura di Bergamo e Mantova a capitale della cultura 2019, il raduno neonazifascista europeo in Lombardia, la situazione del servizio idrico integrato, il livello delle acque del lago di Como e il concorso per dirigenti scolastici in Lombardia.
Seguiranno numerose mozioni riguardo la disabilità nell’insegnamento sportivo, treni soppressi sulla linea Milano-Brescia, aumento dell’IVA per le prestazioni erogate dalle cooperative sociali, scenari di impatto ambientale a Montichiari (BS), istituzione degli osservatori per la legalità e la trasparenza sul patrimonio immobiliare Aler, riconoscimento delle figure professionali di assistente di studio odontoiatrico, regolamento sull’assegnazione degli alloggi ERP, autostrada Pedemontana, gestione dei parcheggi dell’Ospedale Sant’Anna di Como e rilevazioni delle ASL nelle carceri.
Alla fine dei lavori consiliari, prevista per le ore 13, sarà illustrato ai giornalisti il nuovo sistema di votazione e le novità tecnologiche introdotte.

Sebastiano Di Mauro
08 settembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook