Ancora arresti della Polizia Locale: tre donne della “banda delle bosniache”

Ancora arresti della Polizia Locale: tre donne della “banda delle bosniache”

metro MIlanoLa Polizia locale di Milano, dopo l’ultimo arresto del 3 settembre, ad opera dell’Unità Prevenzione Reati Predatori, guidata dal Comandante Tullio Mastrangelo, nella cui occasione aveva arrestato per tentato furto con destrezza un borseggiatore seriale a rubare il portafoglio di una hostess nel mezzanino della M3 di Porta Romana, oggi ha effettuato un nuovo intervento nei confronti della banda delle ‘bosniache’, le donne responsabili di furti, scippi e borseggi ai danni dei passeggeri delle metropolitane milanesi.
L’arresto è avvenuto, questa volta, presso la fermata ‘Lanza’ della Linea MM 2, ed  ha visto coinvolte 3 donne, R.L., S.A. e H.V., rispettivamente 18, 28 e 23 anni.
Il copione è sempre uguale, le donne hanno cominciano ad aggirarsi sulla banchina con fare sospetto per individuare la ‘vittima’, in questo caso un turista straniero in compagnia della moglie, della figlia e del genero. All’arrivo del treno, una delle tre si è fermata in corrispondenza delle porte per impedirne la chiusura, un’altra si è posizionata davanti alla vittima per ostacolarne l’ingresso in metropolitana e l’ultima, alle spalle, ha compiuto il borseggio.
Ma proprio mentre  tentava di estrarre il portafogli dalla tasca dei pantaloni dell’uomo, piombavano gli agenti in borghese, che nel frattempo avevano assistito all’intera scena, ponendo fine all’azione delittuosa.
Il servizio della Polizia Locale di controllo nelle stazioni della Metropolitana Milanese è stato istituito il 29 aprile di quest’anno e si svolge quotidianamente in collaborazione con Polizia e Carabinieri, mediante un’attività investigativa condotta anche con l’acquisizione delle immagini riprese dalle telecamere di Atm.
L’assessore alla Sicurezza Marco Granelli in merito al servizio aveva dichiarato:“Aver istituito un’Unità specialistica della Polizia locale contro i reati predatori, permette di documentare l’attività seriale delle persone: in questo modo possiamo fornire ai giudici elementi utili perché ci siano condanne significative, e non solo per il singolo atto: così il contrasto ai reati predatori diventa più efficace”.

Gli agenti controllano, in particolare, stazioni come MM Duomo, Stazione Centrale, Cadorna, Loreto, ma anche zone centrali di Milano di grande passaggio, come la Galleria Vittorio Emanuele.
Le persone arrestate dalla Polizia locale dal 1 gennaio a oggi per furti con destrezza, scippi e borseggi, sono oltre 60, in particolare più di 20 sono stati gli arresti effettuati sulle linee della metropolitana da parte dell’Unità prevenzione reati Predatori.

Sebastiano Di Mauro
7 settembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook