Milano si prepara a salutare il suo arcivescovo

di Sebastiano Di Mauro

Dopo che lo scorso 28 giugno papa Benedetto XVI ha accolto la rinuncia presentata dal card. Dionigi Tettamanzi, nominando nuovo Arcivescovo di Milano il card. Angelo Scola, Milano si prepara a salutare il suo arcivescovo ed accogliere il nuovo. La Diocesi di Milano intende salutare il card. Tettamanzi in modo ufficiale il prossimo 8 settembre alle 20.30 in Duomo con la celebrazione della Messa nella Solennità della Natività della Beata Vergine Maria. Il modo migliore per  esprimere riconoscenza al card. Tettamanzi, oltre che con la preghiera, è quello di  compiere un gesto concreto: una donazione per il Fondo Famiglia Lavoro (www.fondofamiglialavoro.it), da lui fortemente voluto e sostenuto.

Venerdì 9 settembre il card. Scola, per mezzo di un procuratore, prenderà possesso canonico dell’Arcidiocesi, con una celebrazione che si terrà in Duomo alle 12. Da quel momento sarà a tutti gli effetti Arcivescovo di Milano. A partire da quel giorno, in ogni Messa si ricorderà il nome del vescovo Angelo. L’ingresso ufficiale in Diocesi del nuovo Arcivescovo comprenderà tre momenti uniti. Il primo sarà il tradizionale ingresso il 25 settembre con tappa a S.Eustorgio alle 16 e l’ingresso in Duomo alle 17. Il secondo l’incontro con quattro significative realtà sociali: martedì 27 settembre il mondo della “fragilità”; giovedì 29 settembre il mondo della cultura; martedì 4 ottobre il mondo della finanza, dell’economia e del lavoro; giovedì 6 ottobre il mondo della politica.  Il terzo la presenza del cardinale Scola nelle sette Zone pastorali della Diocesi per un’intera giornata per incontrare sacerdoti, consacrati, fedeli, operatori pastorali. Le date previste sono: 12 ottobre zona III (Lecco); 13 ottobre zona II (Varese); 18 ottobre zona IV (Rho); 20 ottobre zona VI (Melegnano); 25 ottobre zona V (Monza); 27 ottobre zona VII (Sesto San Giovanni); 8 novembre zona I (Milano). Il nuovo Arcivescovo incontrerà i giovani nella “redditio symboli” di venerdì 7 ottobre.

Il cardinale Scola ha espresso la sua decisione di confermare per un anno (fino al 28 giugno 2012) il Consiglio presbiterale e il Consiglio pastorale diocesano, il Vicario generale e i Vicari episcopali. Il prossimo giovedì santo (5 aprile 2012) si riserva di far conoscere le sue decisioni circa i Vicari, permettendo così agli eventuali nuovi nominati un periodo di introduzione al proprio compito.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook