Il Movimento 5 Stelle si schiera in difesa dell’automobilista ecocompatibile

Il Movimento 5 Stelle si schiera in difesa dell’automobilista ecocompatibile

automobilista ecocompatibileOggi al consiglio Comunale di Milano si è discussa la delibera n° 130/13 della giunta Pisapia, riguardante il sistema tariffario della sosta su strada (strisce gialle e blu).
M5S è riuscito ad individuare diverse criticità che vanno a discapito dei cittadini. Per questa ragione ha presentato 5 emendamenti per dire:
1. No al sistema di incentivazione per gli ausiliari del traffico, che prevedono una penale addizionale di 10 euro (che vengono incassati direttamente dall’ausiliare stesso) per ogni infrazione rilevata.
2. No agli abbonamenti per le strisce blu al di fuori della cerchia filoviaria 90-91, provvedimento che incentiva l’uso dell’auto in città in virtù del parcheggio garantito.
Sì ad abbonamenti agevolati per quei lavoratori che abbiano necessità di raggiungere il posto di lavoro in luoghi ed orari non serviti da ATM, eliminando gli abbonamenti ordinari.
3. No alla sosta gratuita sulle strisce gialle e blu per assessori, consiglieri, deputati, magistrati ed altre cariche dello Stato.
4. all’introduzione dello sconto del 50% sugli abbonamenti settimanali, mensili e annuali ai parcheggi di interscambio per tutti i cittadini che abbiano un corrispondente abbonamento (settimanale, mensile e annuale) di ATM.
5. alla riduzione delle tariffe dei parcheggi sotterranei all’interno della cerchia dei bastioni (area c), una tariffa massima di 3 euro all’ora (contro i 4 proposti dalla Giunta) renderà più competitivi i parcheggi sotterranei, in modo da occupare meno spazio alle auto in superficie.

Redazione Milano
23 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook