Milano: ai Parlamentini di Zona la gestione ordinaria per scuole e strutture socio assistenziali

decentramentiUn passo avanti sul capitolo decentramento nel capoluogo lombardo.
Grazie ad una delibera approvata lo scorso 30 giugno in Giunta, saranno i Parlamentini delle nove Zone ad occuparsi della manutenzione ordinaria di edifici scolastici e socio assistenziali.
Nove gli appalti da 800mila euro ciascuno definiti per ogni Consiglio di Zona, per un totale di 7,2 milioni di euro.
Cifra che garantirà la copertura finanziaria di tutti gli interventi di manutenzione a chiamata, oltre quelli richiesti direttamente dagli istituti o dalle strutture che richiedono opere repentine.
“Un importante atto concreto per il decentramento cittadino, – ha precisato l’assessore ai Lavori pubblici Carmela Rozza- che prosegue e consolida la strada intrapresa dal Comune di Milano: i Consigli di Zona disporranno di un proprio budget e potranno così rispondere, assieme alle direzioni didattiche, ai bisogni delle scuole e dei centri socio assistenziali del territorio”.
Lo stanziamento in questione é inserito nel Piano triennale delle Opere pubbliche 2013-14-15, e collocato nell’elenco del 2013, è di 7 milioni e 200mila euro.
Presente anche un paletto negli appalti, vale a dire che una stessa ditta non può essere aggiudicataria di più di un lotto, neanche come subappaltatore.
“Il decentramento è uno degli impegni più rilevanti di questa Amministrazione – ha concluso Carmela Rozza – e questo è un passo importante, perché si assegnano risorse significative”

Manuelita Lupo
1 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook