Seconda edizione del premio Giorgio Ambrosoli al Piccolo Teatro Studio

Premio AmbrosoliDomani 24 giugno, alle ore 18, presso il Piccolo Teatro Studio di Milano,  si svolgerà la seconda edizione del premio Giorgio Ambrosoli, un riconoscimento per chi, privato o pubblica amministrazione, si è distinto nella tutela dello stato di diritto in ambienti e contesti critici.
L’iniziativa del Premio Ambrosoli è promossa da Transparency International Italia e dalla famiglia Ambrosoli, in collaborazione con Confcommercio, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Comune e della Camera di Commercio di Milano.
Fra gli insigniti di domani menzione speciale anche a Mariangela Zaccaria, attuale vice Segretario generale del Comune di Milano, che come direttore del settore Gare e Appalti, incarico che ricopriva precedentemente, ha introdotto sistemi di forte trasparenza attraverso i Patti di Integrità e identificando una nuova fattispecie di reato: il “collegamento sostanziale”, ovvero aziende che si presentano come indipendenti ma nel concorrere a uno stesso appalto concordano in anticipo le offerte e ne inquinano il risultato annullando di fatto la concorrenzialità.
Nel corso del 2012 grazie al continuo controllo sulle gare d’appalto sono state bloccate 65 imprese, alcune proprio per “collegamento sostanziale” e quindi denunciate all’Autorità di vigilanza e alla Procura della Repubblica. Sono 32 invece le imprese che avrebbero voluto aggiudicarsi i lavori di Palazzo Marino ma che non erano in regola con il pagamento delle tasse o dei contributi, coinvolte in passato in vicende di corruzione e frode, oppure condannate per lesioni o omicidi colposi a causa del mancato rispetto delle leggi sulla sicurezza. Il valore totale dei 47 appalti pubblici a cui queste imprese avevano partecipato si avvicina ai 115 milioni di euro.

Redazione Milano
23 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook