A Milano un seminario sull’anticontraffazione per le Polizie d’Italia

contraffazioneSi terrà lunedì 24 giugno, presso la Scuola di Formazione della polizia locale di via Boeri 7,  il seminario destinato dedicato alle modalità di prevenzione e contrasto alla contraffazione.
Fra i relatori del seminario, oltre agli assessori Franco D’Alfonso e Marco Granelli, anche Nicola Cerrato, magistrato del Pool anticontraffazione, Daniela Mainini, Presidente del Consiglio Anticontraffazione, Tullio Mastrangelo, comandante della Polizia locale di Milano, Antonio Ragonesi di Anci, Massimo Torti segretario generale di FedermodaItalia.

La Polizia locale di Milano ha raggiunto un’ottima esperienza nell’ambito della contaffazione e  nei primi sei mesi del 2013 , grazie a interventi di presidio del territorio e interventi sul commercio abusivo, ma anche ad attività di tipo investigativo per individuare depositi e filiere illegali, ha effettuato 272 sequestri di abbigliamento e accessori, telefoni, profumi, dvd e cd, giocattoli, alimentari, per un totale di circa 20.600 pezzi.

Sono state invece 91 le persone denunciate per contraffazione e ricettazione, mentre sono stati perquisiti 14 locali tra appartamenti, box e cantine, e sono stati individuati 2 magazzini in provincia di Milano.

Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale in merito ha commentato: “La contraffazione è un fenomeno trasversale e dilagante, che colpisce i cittadini consumatori, i lavoratori, le aziende, lo Stato per questo è importante attivare azioni di prevenzione e contrasto su più fronti e continue, come stiamo facendo a Milano”

Dai dati del  Censis, il mercato del falso ha un fatturato che supera i 7 miliardi di euro, che genera un mancato introito per lo Stato di oltre 5 miliardi di euro e una perdita di almeno 130 mila posti di lavoro.

Per tale motivo il Comune di Milano, nell’ambito delle attività a tutela della legalità e del Made in Italy, in collaborazione con ANCI e Ministero dello Sviluppo, insieme al Consiglio Milanese Anticontraffazione e FedermodaItalia ha realizzato il progetto “Sentinella anticontraffazione”. Da dicembre e fino a maggio, allo scopo informare sui rischi dell’acquisto di prodotti contraffatti, ha allestito una decina di gazebo che sono stati visitati da 64.000 persone. L’attività di informazione sul fenomeno ha riguardato anche due Istituti scolastici superiori di Milano.

Redazione Milano
23 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook