Festa Gay alla Piscina Saini: la lega attacca la giunta Pisapia

locandina-festa-gayLa decisione della Giunta di concedere la Piscina Saini di Via Corelli per una festa gay, fa scoppiare la polemica ed il consigliere comunale della Lega Nord Massimiliano Bastoni, attacca il sindaco dicendo: “Che Pisapia avesse dei debiti elettorali da pagare alla lobby omosessuale lo sapevamo da tempo, ma che arrivasse a concedere uno dei migliori impianti sportivi della nostra città per feste hot-gay questo proprio non possiamo accettarlo. La piscina Saini è meta di famiglie e bambini e tale deve rimanere, non è assolutamente ammissibile che venga utilizzata per bisbocce di questo genere”.
A replicare al consigliere leghista ci ha pensato l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran, che commentando l’uscita di Massimiliano Bastoni ha detto: “L’unica cosa indecente qui è la polemica della Lega. Che, per solleticare qualche istinto dal sapore discriminatorio ed omofobo, per non dire razzista, non esita a ricorrere al campionario di beceri riferimenti che speravamo dimenticati”.
Maran poi ricordava come queste feste si svolgono da diversi anni, quindi anche sotto le passate giunte,  senza che venissero sollevate polemiche. Inoltre l’assessore faceva notare che sono numerose le feste organizzate dalla comunità glbt in città,  ricevendo l’apprezzamento di moltissimi cittadini al di fuori della stessa comunità, così come non si può dimenticare, concludeva: “che Milano è indicata in tutte le guide come città ‘gay friendly’ e questo è un dato da rivendicare con orgoglio”.
A dare manforte all’assessore Maran ci ha pensato il consigliere di Sel Luca Gibillini, che in suo intervento ha affermato: “Chi non ama le feste gay è liberissimo di non andarci”. Aggiungendo: “Io ci andrò, perché mi sento molto più a mio agio lì che vicino a omofobi e razzisti, che commentano a sproposito quello che succede in città”.
Anche Gibillini sottolineava il fatto che queste feste si svolgono già da dodici anni, precisando come, oltre che essere divertenti, contribuiscono a mantenere bassi i costi d’accesso alla piscina.

Sebastiano Di Mauro
6 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook