Siria, video miliziani di Assad giustiziati dai ribelli. Onu: prova per crimini di guerra

Ha suscitato l’immediata reazione dell’Onu e di Amnesty International il video postato sul web che ha per oggetto l’esecuzione sommaria di una decina di soldati siriani da parte di un presunto gruppo di ribelli. Il grave episodio sarebbe avvenuto dopo la conquista di una postazione dell’esercito nella provincia di Idlib, tra Damasco e Aleppo. Le immagino mostrano il gruppo di ribelli accerchiare dei militari, che si erano già arresi, e poi giustiziarli.

 

La responsabile Medio Oriente e Africa di Amnesty International, Ann Harrison, ha sottolineato di non poter confermare “l’identità del gruppo armato” resosi responsabile dell’esecuzione sommaria che “finora nessuno ha rivendicato”, sottolineando che l’organizzazione “continuerà le indagini”.

Rupert Colville, portavoce dell’Alto commissariato per i diritti umani dell’Onu, Navi Pillay, ha invece dichiarato: “ Il video con le immagini dell’esecuzione di alcuni militari siriani da parte dei ribelli che si oppongono al regime di Bashar al-Assad è una prova di crimini di guerra e potrebbe essere usato per assicurare i responsabili alla giustizia. Tutto ciò che si può dire è che si tratta di una parte molto scioccante del video. Se è come appare a questo punto, allora sarebbe un crimine di guerra”.

Enrico Ferdinandi

3 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook