Maltempo: in provincia di Grosseto danni per 225 mln

La provincia di Grosseto ha effettuato, con la partecipazione dei Comuni investiti dall’ondata di maltempo degli ultimi giorni, una prima stima dei danni, la cifra è enorme, si parla di almeno 225 milioni di euro. Una cifra che molto probabilmente è destinata a crescere ancora in quanto il comune più colpito, Orbetello, non ha ancora effettuato una stima dei danni, anche se si presume che si tratterà di centinaia di milioni.

Oltre ad Orbetello, mancano all’appello le stime di altri sei comuni (il totale di comuni della zona è di 28) tra i quali Capalbio e Manciano, per ripristinare le strade provinciali serviranno 15 milioni di euro mentre per bonificare e ripristinare gli argini ne occorreranno altri 32.

Intere comunità sono rimaste letteralmente devastate, come ha ricordato anche nella giornata di ieri il ministro dell’ambiente Clini l’Italia è un paese soggetto a questo tipo di calamità naturali e non ci si dovrebbe meravigliare, ma piuttosto cercare di lavorare fin da subito per far sì che la prevenzione diventi una routine.

Il presidente della Provincia di Grosseto, Leonardo Marras, commentando la cifra emersa da questa prima stima dei danni ha fatto notare che:

“questa prima stima rimane largamente incompleta ed è relativa ai soli danni visibili al 14 di novembre. Via via che le acque si ritireranno emergeranno altri problemi con ulteriori danni da contabilizzare, sia al patrimonio pubblico che alle imprese e ai singoli privati. Nel programmare la ricostruzione e il ripristino delle opere di bonifica e regimazione idraulica, inoltre, dovremo pensare a realizzare anche opere di prevenzione che prima non c’erano e che ci mettano in futuro al riparo da eventi eccezionali. Ricordo, infatti, che in 36 ore, stando ai cumulati registrati dai pluviometri, è caduta più della metà della pioggia che mediamente si registra in un anno su una superficie di 190.000 ettari, che a sua volta ha provocato danni e disagi su un territorio di 450.000 ettari”.

Intanto anche quest’oggi nel grossetano si è rischiato di rivivere una tragedia: un ponte è crollato nel comune di Manciano, mentre era in transito una macchina, fortunatamente la donna alla guida e suo figlio, di appena sette mesi, si sono salvati. L’auto è difatti riuscita a passare dall’altra parte della strada, ha poi raccontato la donna, proprio mentre il ponte stava per crollare . Sul posto sono intervenuti i tecnici della Provincia che hanno chiuso definitivamente il ponte a rischio crollo.

Ricordiamo che due giorni fa, sempre nel grossetano, tre operai dell’Enel (due uomini e una donna) sono morti durante delle verifiche tecniche su di un ponte che poi è crollato.

 

Enrico Ferdinandi

15 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook