Milano: un’anziana donna muore bruciata nell’incendio che distrugge la sua casa

Ieri sera verso le ore 22 a Milano un incendio, in un appartamento al primo piano di Via Lorenteggio 53,  ha fatto scattare l’allarme e, nonostante l’intervento dei Vigili del Fuoco, l’alloggio è andato completamente distrutto, lasciando senza casa le tre persone che vivevano: una coppia di anziani ed una figlia.

Purtroppo nell’incendio per la madre, M.C, una donna di 76 anni costretta a letto dalla sua malattia non c’è stato scampo, mentre si sono salvati il marito, M.A., e la figlia M.E., una donna 53 anni,  che ora oltre ad essere rimasti senza casa devono anche affrontare il dolore per la perdita dell’affetto più caro della loro congiunta, portata via insieme ai ricordi di una vita andati in cenere.

L’incendio ha tenuto in ansia l’intero quartiere, soprattutto il palazzo di nove piani teatro della tragedia, che ha vissuto la notte con apprensione, dopo essere stati svegliati dalle sirene che continuavano ad arrivare sul luogo dell’incendio. Fortunatamente il disastro non ha avute conseguenze per gli appartamenti circostanti, rimanendo circoscritto solo all’appartamento della famiglia, e non si è resa necessaria l’evacuazione dello stabile. Un accertamento sullo stato del solaio è stato, cautelativamente eseguito solo nell’appartamento sovrastante quello incendiato, evacuando gli abitanti in attesa degli esiti.

Non sono ancora chiare le cause  che hanno scatenato l’incendio ed i Vigili del Fuoco, ancora stanno  effettuando  le necesarie perizie per poterle stabilire. Sullo base dei primi accertamenti sembra che che la causa si sia stata un corto circuito di un elettrodomestico, la cui scintilla avrebbe innescato le fiamme nel salotto che, in pochi minuti, si sono propagate velocemente nell’intero appartamento, senza che gli occupanti riuscissero a domarlo.

Sebastiano Di Mauro
15 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook