Hotel di lusso ma completamente abusivo, fermata l’attività che era partita nel 2009

Hotel di lusso ma completamente abusivo, fermata l’attività che era partita nel 2009

finanzaNOVI LIGURE – La Guardia di Finanza di Novi Ligure ha scoperto un illecito riguardante un prestigioso ‘Hotel Resort’ che risulterebbe totalmente abusivo e sconosciuto al fisco. L’operazione, denominata ‘Black Resort’, avviata già da alcuni mesi, è partita da un servizio di controllo economico del territorio che ha consentito di individuare un importante complesso alberghiero di categoria quattro stelle superior: piscina esterna, camere di primo livello e ampio parco-giardino.

La struttura, di cui è proprietario un cittadino nordeuropeo, si trova in un piccolo comune dell’alto Monferrato e, dal 2009 a oggi, ha sempre accolto i clienti da maggio a ottobre senza destare alcun sospetto anzi, sono moltissime le recensioni positive nei siti specializzati in merito al servizio offerto, peccato che fosse tutto rigorosamente irregolare.

In seguito agli approfondimenti investigativi, gli uomini della Guardia di Finanza hanno avviato una verifica fiscale nei confronti delle 3 società susseguitesi nella gestione della struttura, aventi sede in Lombardia e nell’alessandrino: tutte risulterebbero evasori totali nonché riconducibili al medesimo imprenditore. Durante l’attività ispettiva nel resort, i militari hanno constatato che l’intero personale dipendente – camerieri, personale di cucina, chef e inservienti – tutti di nazionalità straniera, stesse lavorando in nero.

L’albergo, nonostante venisse servito regolarmente il trattamento di pensione completa, era anche sprovvisto delle autorizzazioni necessarie per la somministrazione di alimenti e bevande. Nel corso degli anni di attività, inoltre, sono state omesse sistematicamente le comunicazioni agli organi di pubblica sicurezza riguardo ai clienti alloggiati. Per le prestazioni alberghiere, infine, non era mai stata istituita alcuna contabilità fiscale.

Le indagini hanno consentito di portare alla luce il meccanismo usato nella gestione dell’attività: l’alternanza delle diverse aziende – aventi differenti sedi legali e compagini societarie – sarebbe servita proprio ad eludere il fisco e a ostacolare la ricostruzione del volume d’affari non dichiarato dell’hotel quantificato, grazie all’ausilio degli accertamenti bancari, in oltre 1 milione e 300 mila euro

Il titolare del Resort abusivo, segnalato all’Autorità Giudiziaria per le violazioni della normativa in materia di pubblica sicurezza, sarà sanzionato dagli uffici finanziari competenti per i numerosi illeciti fiscali ed amministrativi constatati.

Davide Lazzini
22 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook