Buste con proiettili inviate a Monti, Berlusconi ed altri politici e giornalisti: ”Vi faremo maledire queste misure col sangue”

Dopo l’allarme pacchi bomba degli scorsi giorni, uno di essi ha ferito il direttore della sede romana di Equitalia, oggi arrivano altri atti intimidatori. Questa volta si tratta di dieci buste contenenti proiettili indirizzate ad alte autorità politiche e non solo. Ad intercettare le buste le poste di Lamezia Terme, tra i destinatari anche il presidente del Consiglio Mario Monti, l’ex premier Silvio Berlusconi e il leader del Pd Pier Luigi Bersani.

Gli altri destinatari sono il ministro del Lavoro Elsa Fornero, il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, i direttori dei quotidiani ‘Corriere della Sera’, ‘Repubblica’, ‘Libero’, ‘Tempo’, ‘La Padania’.
Un gesto forte, all’interno delle buste vi erano contenute delle missive dove si possono leggere minacce e critiche alla manovra.
L’atto è stato rivendicato dal ‘Movimento Armato proletario’, così sono state firmate le missive, una delle più allarmanti “recita” la scritta: “Il piombo non manca, adesso arriverà anche il tritolo dagli amici arabi”. Altra allarmante scritta trovata in pacco è: “Vi faremo maledire queste misure col sangue”.
La Digos sta attualmente indagando sull’episodio.

di E. F.

16 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook