America’s Cup: delude Luna Rossa. Partenza sprint per i neozelandesi, subito in testa alla classifica.

Mare mosso, cielo grigio e un forte vento non ha scoraggiato i molti napoletani che puntualmente, gia prima delle 14,00, orario d’inizio della prima giornata dell’American’s Cup, hanno affollato il lungomare di via Caracciolo. A vincere la prima gara è “Oracle” guidato dallo skipper americano James Spithill, davanti ai catamarani di Francia e Nuova Zelanda, con il tempo di 39′ e 39.” Problemi tecnici invece, per China Team costretta a ritirarsi al settimo giro. Deludente la prestazioni di Luna Rossa che, con i suoi due catamarani, si è classificata ultima e penultima.

Ad aggiudicarsi la seconda regata sono stati i neozelandesi, davanti al team Korea. Tempo dei vincitori: 22′ e 26.” Terzo Oracle. Nessuna ripresa per Luna Rossa, che ha confermato la cattiva giornata, piazzandosi ancora nelle ultime posizioni. Annullata la terza regata. Alla fine delle competizioni della prima giornata, Max Sirena, skipper di Luna Rossa, in merito alla deludente prestazione degli italiani ha detto:” Sono state condizioni dure. Queste barche, con questo tempo sono davvero al limite del rovesciamento. Abbiamo rischiato brutto. Non abbiamo spinto al massimo per evitare danni alle barche”- ha concluso poi lo skipper italiano. Soddisfatto, invece, lo skipper Dean Barker della Nuova Zelanda, che nonostante le pessime condizioni di navigazione, vede i neozelandesi partire bene in questa competizione di grande prestigio mondiale.

Gigi Rubino

11 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook