Rebecca Cauda
Rebecca Cauda

Biografia

Laureata in Economia, torinese DOC. Interessi diametralmente opposti ai miei studi: amo leggere tutti i tipi di libri, ma ho una predilezione per i romanzi gialli e psyco thriller. Amo i miei tre cani e cerco di passarci più tempo possibile perché sì, sono decisamente più gradevoli di molte persone. Ho nel cuore la mia città, Torino, e non la scambierei con nessuna al mondo: ogni angolo, ogni anfratto, ogni viuzza.

Articoli

Il Cinema secondo Tarantino: C’era una volta a… Hollywood

Spesso ci si dimentica del fatto che il Cinema rappresenti a tutti gli effetti un’arte di quelle potenti, veicolo di immagini, parole, suoni e colori. Tutti insieme questi elementi colpiscono lo spettatore dritto in faccia, sollecitando i sensi e permettendo (quasi sempre) di sviluppare un pensiero critico su quello a cui stanno assistendo. Parlando di Quentin Tarantino, non si può…
Commenti

Portici di Carta, la più lunga Libreria all’aperto

Una Libreria all’aperto è quel qualcosa di più simile ad un sogno ad occhi aperti, non solo per gli amanti della lettura, ma per chiunque abbia il vago desiderio di coniugare in uno spazio molto grande più attività diverse. Però non si sta facendo riferimento ad attività banali, superflue e prive di un carico istruttivo debole: al contrario, si parla…
Commenti

IT Capitolo II: un incubo che prende forma, per sempre

Si cresce, si cambia. Si modificano gli aspetti più importanti della propria vita personale, privata, intima, affettiva, lavorativa. Cambiano le abitudini, gli impegni, le preoccupazioni: quello che però rimane costante (quasi sempre) sono quelle paure che non si sono risolte a suo tempo, che sono rimaste sepolte nella profondità di ciascuno di noi perché si crede che lì possano rimanere,…
Commenti

Mindhunter

Tentare di analizzare le menti altrui è un’arte sottile, complessa, che richiede notevoli e lunghi anni di studio e di analisi di se stessi: insomma, il cammino è arduo e solo chi ama la professione ed è dotato di quello che viene comunemente definito “pelo sullo stomaco”, può davvero cercare di estrapolare delle conclusioni sensate, analizzando e scavando nell’animo delle…
Commenti

Discussione sulla violenza domestica: il male che si deve raccontare

Parlare di violenza è già di per se stesso complesso. Il confine tra ciò che è legittimo dire (e di come lo si deve esporre) e ciò che deve essere compreso è spesso troppo sottile, tanto che chi ad oggi tira fuori il coraggio per dire ciò che sa viene spesso additato. Se si cerca poi di parlare di violenza…
Commenti
Pagina 3 di 4612345...102030...Ultima »