Rebecca Cauda
Rebecca Cauda

Biografia

Laureata in Economia, torinese DOC. Interessi diametralmente opposti ai miei studi: amo leggere tutti i tipi di libri, ma ho una predilezione per i romanzi gialli e psyco thriller. Amo i miei tre cani e cerco di passarci più tempo possibile perché sì, sono decisamente più gradevoli di molte persone. Ho nel cuore la mia città, Torino, e non la scambierei con nessuna al mondo: ogni angolo, ogni anfratto, ogni viuzza.

Articoli

Un concerto pieno di Mus(e)ca

Alcuni momenti nella vita di ciascuno di noi possono provocare emozioni talmente forti e particolari da poter essere tranquillamente definiti come esperienze sensoriali. Ognuno le categorizza a seconda dei propri gusti personali, delle proprie passioni, delle proprie distrazioni, ma poco cambia: la tachicardia, la pupilla che si allarga per lo stupore, il sorriso che si disegna sul viso, la pelle…
Commenti

Sorrentino dice “Hanno tutti ragione”

Ci sono personaggi, che siano uomini o donne indistintamente, con cui il lettore riesce a creare un’empatia immediata: gli stessi pensieri, le stesse idee, i medesimi comportamenti. Dunque è un attimo che chiunque sfogli il libro “entri” direttamente dentro le pagine, viva le stesse emozioni del/della protagonista, si commuova insieme a lui/lei. Nel romanzo “Hanno tutti ragione” di Paolo Sorrentino,…
Commenti

Una collina nelle Langhe che canta Max Gazzè

La natura ha innumerevoli doti, molte delle quali nessuno è davvero in grado in apprezzare: questo perché siamo costantemente bombardati da messaggi più forti e irruenti, con il marketing che sgomita fortemente per entrare nei nostri cervelli e ogni tanto anche nella parte più irrazionale di ciascuno di noi. Per correre ai ripari, ecco cosa si deve fare: fermarsi, anche…
Commenti

L’apprendista geniale di Anna Dalton

Nel mondo odierno sembra sempre più difficile riuscire a compiere una scelta (soprattutto quando si è ancora in età un po’ acerba, quando il futuro appena dai contorni sfocati e indefiniti): quella di fissarsi un obbiettivo, che sia reale, che sia legato al lavoro, alla propria vita privata, alla sfera degli affetti personali. Forse questa è ancora una di quelle…
Commenti

Quando vi renderete conto che non c’è nessuna differenza

Il termine differenza viene usato malamente da sempre, perché nasce di per sé stesso con una connotazione negativa. Se lo si cerca sul dizionario, la definizione riporta alcune spiegazioni come “mancanza di identità, di somiglianza o di corrispondenza fra persone o cose che sono diverse tra loro per natura o per qualità e caratteri”. Non è certamente l’unica, ma anche…
Commenti
Pagina 2 di 4312345...102030...Ultima »