Conclave per il nuovo Papa: la prima fumata e’ nera

La pioggia che si è abbattuta su Roma stamani non ha fermato i fedeli che hanno invaso Piazza San Pietro a partire dalle otto del mattino per assistere alla Messa per l’elezione del nuovo Pontefice.

Tutti i cardinali, anche quelli che non faranno parte del Conclave hanno partecipato alla Messa `pro eligendo´ all’interno di una Basilica di San Pietro gremita di fedeli, provenienti da ogni parte del mondo, che hanno assistito ad una funzione liturgica unica dove il verbo di Dio è stato espresso per la maggior parte in Latino ma anche nelle principali lingue parlate (Inglese, Italiano, Spagnolo, Francese).

Molti anche i fedeli fuori dalla Basilica, quelli che non sono riusciti ad entrare hanno difatti assistito alla messa dai maxi schermi allestiti in Piazza San Pietro e non si sono fatti intimorire dalla pioggia.

Gloria, messicana, giunta a Città del Vaticano per l’elezione del successore di Benedetto XVI con il figlio ed il marito ci ha detto: «Siamo veramente felici di essere qui, questo è veramente un momento storico per la nostra religione e poterlo vivere da vicino ci riempie di gioia… e poi l’atmosfera che si respira in questa piazza, anche se piove, è meravigliosa».

Pierre, francese di 22 anni, si trova invece qui con una comitiva di coetanei, il viaggio, ci dice, è stato organizzato dalla parrocchia della sua città. Punta con lo sguardo là dove, partire da stasera, nei prossimi giorni una fumata bianca sancirà l’elezione del nuovo Papa: «Stare qui è una di quelle cose fuori dal comune, queste sono scene che uno pensa di poter vedere solo nei film o leggere nei libri, essere testimone in prima persona e poter un giorno dire io c’ero quando è stato eletto il successore di Benedetto XVI è fantastico».

In questo momento (sono le 14:15) i Cardinali elettori si trovano nella Domus Sanctae Marthae, il loro alloggio in Vaticano in questi giorni di Conclave. Nel pomeriggio, a partire dalle 16:15, si riuniranno nella Cappella Paolina e da lì avrà luogo la processione per l’ingresso nella Cappella Sistina, da quel momento comincerà il Conclave. La prima fumata è attesa fra le 19:00 e le 20:00, una fumata che a meno di clamorosi colpi di scena sarà quasi sicuramente nera. In tal caso i Cardinali riprenderanno il Conclave a partire da domani, le votazioni saranno quattro, due il mattino, due il pomeriggio, ed andrà avanti così finché non si prenderà una decisione finale.

Fra i Cardinali favori, secondo fonti interne al Vaticano, ci sono l’italiano Angelo Scola arcivescovo di Milano che riporterebbe il papato in Italia per la prima volta dopo 35 anni, ed il brasiliano Odilo Scherer che in caso di elezione sarebbe il primo pontefice non europeo degli ultimi 1300 anni.

 

Ore 19:44

La prima fumata è nera. Centinaia di fedeli, nonostante la pioggia, che è caduta copiosa per tutta la giornata, hanno atteso fiduciosi questo primo verdetto. Il Conclave riprenderà domani mattina, la sensazione è che i 115 Cardinali potrebbero eleggere il nuovo Pontefice tra domani e dopodomani.

 

Enrico Ferdinandi (inviato a Città del Vaticano)

(Twitter @FerdinandiE)

12 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook