Milano Design Week, è la mancanza di una tendenza a rendere tutto più affascinante

Milano Design Week, è la mancanza di una tendenza a rendere tutto più affascinante
Salone del Mobile 2018

Si nota da lontano il pullulare di gente nelle viuzze di Brera, design district della città. E’ la Milano Design Week 2018, ed è risaputo che la metropoli non si fa trovare mai impreparata all’appuntamento dell’anno con designer, arredatori e produttori provenienti da ogni dove.

Il palcoscenico più ambito del mondo del design e dell’arredo coinvolge 300.000 visitatori negli oltre 200.000 mq di esposizione. Tecnologia, flessibilità e attenzione ai dettagli si intrecciano tra di loro e danno vita a un connubio perfetto di qualità e creatività.

Alcuni hanno già azzardato a dire che la tendenza principale di quest’anno è proprio la mancanza di una tendenza definita: non esiste un’unica direzione né una moda predominante, ed è proprio questo che rende tutto più affascinante.

Sicuramente il ritorno al classico e la ricerca della raffinatezza sono caratteristiche che ritroviamo nel Salone del 2018. Artigianalità ed industria rafforzano il loro legame, la cura delle lavorazioni è ormai una peculiarità dei vari stili. Da notare anche il ritorno al kitsch, all’elemento eccentrico nelle mura domestiche.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook