Ilva, morte operaio: 12 indagati per omicidio colposo

Ilva, morte operaio: 12 indagati per omicidio colposo

Raggiunti dalle informazioni di garanzia rappresentanti di Ilva e Steel Service, ditta per cui lavorava Giacomo Campo, l’operaio travolto da un rullo sabato scorso durante operazioni di pulizia. 

La Procura di Taranto ha inviato 12 avvisi di garanzia per rappresentanti dell’Ilva e della ditta d’appalto per cui lavorava Giacomo Campo, l’operaio 25enne colpito a morte da un rullo sabato scorso nell’area esterna Afo4.

Gli avvisi di garanzia, firmati dal sostituto procuratore Giovanna Cannarile, riportano l’ipotesi di omicidio colposo e altri reati di materia infortunistica. Oltre ai rappresentanti dell’Ilva, gli avvisi hanno raggiunto anche quelli della Steel Service, ditta per cui Campo lavorava e che operava al’interno dell’acciaieria. Tra gli indagati a Taranto c’è il nome dell’attuale direttore dello stabilimento, Ruggero Cola. Raggiunti dagli avvisi anche dirigenti, capi area e capi turno dell’Ilva e della Steel Service. Gli altri indagati sono: Teodoro De Padova, Stefano Bagordo, Francesco De Gregorio, Rocco Ottelli, Andrea Coluccia, Cosimo Frascella, Antonio Bianco, Walter Romagnoli, Andrea Santoro, Giuseppe Chimienti e Antonio Neglia.

Il giovane stava operando, verso le sette del mattino, sul nastro trasportatore del settore, quando la parte finale di un contrappeso avrebbe ceduto facendo cadere un carrello sull’operaio, che avrebbe dovuto effettuare la pulizia del nastro insieme ad altri colleghi. Gli stessi compagni di reparto hanno dato l’allarme, chiamando i soccorsi per Campo. Per definire i tempi di fermata del nastro trasportatore, il pm ha inoltre assegnato al professor di Massimo Sorli, docente di Meccanica applicata alle macchine al Politecnico di Torino, una consulenza tecnica. Il pm ha chiesto a Sorli di stabilire se le dinamiche dell’infortunio mortale, la condotta di Campo e del datore di lavoro vadano contro la normativa antinfortunistica vigente. Anche i legali degli indagati e i familiari di Giacomo Campo hanno nominato consulenti. L’intero gruppo di esperti si è recato, insieme al personale dell’Asl, nell’impianto siderurgico per effettuare le prime perizie.

Filcam, Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil hanno indetto a Taranto uno sciopero generale di tutti i dipendenti che lavorano per imprese in appalto a pulizie civili e industriali. La mobilitazione partirà dalle 5 del mattino di lunedì fino alle 7 di martedì 20. Questa mattina, davanti ai cancelli dell’Ilva, si è tenuta un’assemblea sindacale. Nel frattempo l’Ilva ha convocato in amministrazione straordinaria i sindacati per mercoledì prossimo a Roma per discutere degli interventi di manutenzione e della sicurezza. L’incontro è parallelo allo sciopero di un’altra categoria di lavoratori, i metalmeccanici, in sciopero per protestare contro le morti sul lavoro che ogni anno si verificano in Italia.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook