Panama Papers: i magnifici 100 italiani

Panama Papers: i magnifici 100 italiani

Tra gli 11 milioni e mezzo di documenti emersi dall’inchiesta Panama Papers ci sono 800 italiani. Mafiosi, industriali, avvocati e volti di moda e televisione: questi i primi 100 della lista pubblicata da “L’Espresso”.

È arrivato il momento degli italiani. Tra i documenti trapelati da Panama Papers, l’inchiesta giornalistica durata oltre un anno che ha svelato attraverso il lavoro di “International Consortium of Investigative Journalists” i nomi di personaggi coinvolti nel trasferimento di soldi attraverso società offshore, compaiono 800 nomi italiani.

La lista italiana dei Panama Papers è stata pubblicata dal settimanale “L’Espresso”, partner italiano dell’Icij, e al suo interno compaiono volti illustri e amati del Belpaese. Dai noti Luca Cordero di Montezemolo – presidente di Alitalia ed ex di Ferrari – e Barbara D’Urso, fino ai meno conosciuti come Marco Perelli Cippo di Campari e il ricco petroliere ligure Gian Angelo Perrucci. Con loro anche Simone Cimini, imprenditore siciliano che anni fa avrebbe dovuto rilevare l’impianto FIAT di Termini Imerese, arrestato a Milano per reati finanziari nel 2011. A Oltre a loro una schiera di personalità provenienti dagli ambienti più disparati. Finanza, alta moda, cinema e non ultimi politici come Silvio Berlusconi e Gianni Letta e mafiosi con il piglio per gli affari insieme. Tutti coadiuvati nei loro spostamenti, illeciti se non dichiarati nella dichiarazione dei redditi, da banche nazionali – come Unicrediti e Ubi – ed estere – come la britannica Hsbc e la svizzera Ubs.

Le carte di Panama Papers svelate dal settimanale infatti rivelano come boss della criminalità organizzata del calibro dei fratelli stragisti Graviano, Bernardo Provenzano, Massimo Ciancimino avrebbero trasferito le ingenti somme ricavate dagli illeciti. Anche nomi non istituzionali o tristemente noti nella lista. Tra questi la “regina del pomeriggio italiano” Barbara D’Urso, che sarebbe coinvolta dal 2012 con quote di azionista della Melrose Street Limited delle Seychelles, in cui, dalla cancellazione della società avvenuta nel 2014, la presentatrice risultava come amministratrice nei libri contabili. Nello spettacolo sciocca anche il nome di Carlo Verdone, l’amato comico romano, che sarebbe coinvolto per via della sua partecipazione nelle azioni di Athilith Real Estate. Anche personaggi legati allo sport sono coinvolti in Panama Papers come il pilota automobilistico Jarno Trulli, gli ex attaccanti sudamericani Fonseca e Zamorano, l’olandese Seedorf ed Erick Thohir, il magnate indonesiano proprietario dell’Inter.

Ma il caldo dei Caraibi non ha attratto solo soldi sporchi o patinati, ma anche quelli provenienti dall’imprenditoria e dalle stanze della politica e del mondo forense. Su quest’ultimo topos spicca tra i Panama Papers Silvio Sacchi, ex magistrato di Napoli, accusato negli anni ’90 di corruzione e accordi con imprenditori che ruotavano attorno ai casalesi, condannato in appello nel 2004 per poi ottenere la prescrizione. Per l’imprenditoria c’è il nome di Valentino Garavani, coinvolto attraverso la Overseas SA; e dei fratelli Stefano e Roberto Ottaviani, proprietari della società di catering Relais le Jardin che fornisce i propri servizi a privati internazionali e Banca d’Italia, Presidenza della Repubblica ed Esercito italiano. E ancora il mondo della politica, con il genero di Gianni Letta e le società di comunicazione di Berlusconi, coinvolte nella compravendita insieme dei diritti su format televisivi delle major di Hollywood attraverso le società offshore AFC – registrata nel 1992 – e BVI, quest’ultima presieduta da Rosemarie Flax. Ma non solo esteri. Nei Panama Papers emerge come avveniva la gestione dei patrimoni all’estero: l’ex premier coinvolgeva anche gli alti vertici di Fininvest negli affari con le due società attraverso fidati collaboratori come Silvia Cavanna di Rete Italia.

Di seguito ecco la lista completa con i 100 nomi italiani legati a Panama Papers:

Ambrosione Francesco, Cuneo, imprenditore

Angiolini Marco Angelo, Varese, immobiliarista

Anti Michele, Roma, procuratore finaziario

Apolloni Gianluca, Roma, commercialista

Astarita Ercole, Napoli, imprenditore

Baglietto Giovanni Battista, Savona, imprenditore

Battistini Andrea, Rimini, imprenditore

Benfenati Gabriele, Reggio Emilia, armatore

Bertè Mariele, Milano, imprenditore

Bigi Mauro, Firenze, imprenditore

Bizzarro Salvatore, Napoli, commercialista

Calugi Candido, Firenze, imprenditore

Caracciolo Borra Filippo, Como, imprenditore

Carturan Mauro, Padova, commerciante

Chimento Adriano, Vicenza, gioielliere

Cialella Giovanni, Roma, imprenditore

Cimino Simone, Milano, finanziere

Contini Roberto, Milano, imprenditore

Corallo Francesco, Catania, imprenditore

Cuffaro Vincenzo, Roma, imprenditore

D’Urso Barbara, Roma, presentatrice tv

Da Silva Rigo De Righi Neli, Roma, imprenditore

Da Vià Abramo, Belluno, imprenditore

Daniele Antonio, Ferrara, imprenditore

De Carlo Pantaleo, Udine, imprenditore

De Leo Domenico, Bologna, commercialista

De Montis Marco, Roma, imprenditore

Della Salda Paolo Angelo, Milano, rchitetto

Di Feo Gioacchino, Imperia, imprenditore

Di Girolamo Nicola, Roma, ex senatore Pdl e avvocato

Fagioli Giovanni, Reggio Emilia, armatore

Faraone Alessandra, Milano, commercialista

Fazio Alfio, Siracusa, imprenditore

Fazio Carlo, Siracusa, imprenditore

Fiolis Maurizio, Cuneo, amministratore

Focarelli Carlo, Roma, broker

Fonseca Daniel, Como, ex calciatore e procuratore

Fraissinet Fabio, Napoli, imprenditore

Gandolfo Giuseppe Giorgio, Milano, imprenditore

Garavani Valentino, Londra, stilista

Giammetti Giancarlo, Londra, manager

Golfarini Renzo, Bologna, imprenditore

Hoekstra Jacob, Vercelli, imprenditore

Impellizzeri Giovanni Luca, Catania, agente di scommesse

Iossa Fasano Arturo, Milano, imprenditore

Iuraca Diego, Genova, imprenditore

Jacchia Maurizio, Firenze, imprenditore

Khan Sageer, Bari, musicista

Lapenna Eugenio, Roma, procuratore

Lauri Francesco, Roma, avvocato

Lelli Alessandro, Pesaro, manager

Losev Petr, Roma, manager

Marabotti Franco, Firenze, dirigente

Marazzini Lorenzo, Milano, imprenditore

Marin Walter, Vicenza, procacciatore d’affari

Massini Rosati Gianluca, Perugia, fiscalista

Menichetti Marcello, Firenze, amministratore

Monteleone Lorenzo, Biella, imprenditore

Montezemolo Luca, Modena, manager

Morgano Gianfranco, Napoli, albergatore

Natangelo Roberto, Lucca, imprenditore

Nicosia Donaldo, Miami, manager latitante

Novero Eugenio, Torino, imprenditore

Nucera Andrea, Genova, imprenditore

Ortonovi Francesco, Modena, imprenditore

Ottaviani Roberto, Roma, imprenditore

Ottaviani Stefano, Roma, imprenditore

Paciello Lorenzo, Milano, amministratore

Palazzolo Christian, Estero, imprenditore

Palazzolo Pietro, Estero, imprenditore

Palmieri Alessandro, Bologna, imprenditore

Palvarini Roberto, Monza, imprenditore

Perelli Cippo Marco, Milano, dirigente

Perrucci Gian Angelo, Genova, imprenditore

Pianesani Augusto, Modena, imprenditore

Raccah Simeone, Roma, immobiliarista

Rizzi Flaminio, Milano, imprenditore

Rovelli Oscar, Svizzera, erede Nino Rovelli

Russo Corvace Giancarlo, Roma, avvocato

Sacchi Silvio, Napoli, avvocato ed ex magistrato

Senesi Sergio, Genova, imprenditore

Sibona Bruna, Cuneo, imprenditore

Sibona Giancarlo, Cuneo, imprenditore

Smid Thomas, Rimini, ex tennista

Spiriti Andrea, Varese, manager

Strafingher Friedrich, Modena, imprenditore

Sturlese Marco, La Spezia, finanziere

Taroni Paolo, Imperia, imprenditore

Toseroni Marco, Roma, broker

Vacca Santiago, Savona, commercialista

Valentini Emanuele, Roma, imprenditore

Valiante Giulio, Milano, imprenditore

Vanelli Lorenzo, Massa Carrara, imprenditore

Verdone Carlo, Roma, attore

Vicari Sergio, Rieti, imprenditore

Vicari Simone, Rieti, imprenditore

Villevielle Bideri Flavio, Roma, editore

Villevielle Bideri Silvia, Roma, editore

Villevielle Valentino, Roma, editore

Zito Angelo, Lussemburgo, broker

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook