Eagles of Death Metal: il ritorno a Parigi

Eagles of Death Metal: il ritorno a Parigi

La band californiana è tornata a suonare nella città dopo l’attentato terroristico del 13 novembre scorso. Fra il pubblico presenti sopravvissuti e familiari delle vittime.

Hanno ricominciato da dove erano stati interrotti, come promesso, da dove gli spari avevano squarciato la musica. Gli Eagles of Death Metal, la band americana che si stava esibendo al Bataclan durante gli attenti terroristici del 13 novembre scorso, sono tornati a suonare a Parigi, nella storica sala concerti dell’Olympia.

Nel locale situato nell’ottavo arrondissement cittadino, poco distante dal Bataclan, la formazione – in cui era presente alla batteria anche Josh Homme dei Queens of The Stone Age, assente durante l’attentato – si è esibita davanti a un pubblico voglioso di concludere quel concerto spezzato; fra i presenti anche i familiari delle vittime e i sopravvissuti alla strage.

Un concerto emozionante dove il gruppo ha suonato con energia ricucendo lo strappo di quegli attimi di sangue con una delle qualità più simboliche della musica, il silenzio: durante il live Jesse Huges, leader del gruppo californiano, ha chiesto al pubblico di rispettare 89 secondi di silenzio in ricordo delle vite scomparse nello storico locale parigino.

Il gruppo ha poi ringraziato tutti i fan accorsi al concerto con un messaggio su Twitter: «Parigi, ti amiamo fortemente. Grazie a tutti per essere stati lì con noi. Uno degli show – e dei giorni – più speciali della nostra vita».

Crediti video: Sky News

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook