Bertone, 150mila euro al Bambin Gesù come risarcimento

Bertone, 150mila euro al Bambin Gesù come risarcimento

150mila euro al Bambin Gesù: questa la somma di denaro devoluta dal cardinale Tarcisio Bertone a beneficio della Fondazione presieduta da Mariella Enoc dopo le vicende legate a vatileaks 2 e al sospetto dirottamento dei fondi destinati alle cure dei bambini verso il rifacimento della lussuosa abitazione del porporato, un appartamento di diverse centinaia di metri quadri con vista su San Pietro per il quale – come raccontato dal giornalista Emiliano Fittipaldi in ‘Avarizia’ – sarebbero stati spesi 200mila euro in realtà destinati proprio all’ospedale pediatrico.

La notizia è stata diffusa dalla Enoc al termine della visita alla struttura da parte del segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin: “Il cardinale Bertone, riconoscendo che quello che è successo ha costituito un danno per il Bambin Gesù, ha voluto venirci incontro, devolvendo una somma di 150mila euro”. Il cardinale – ha precisato Mariella Enoc – “ci è venuto incontro con una donazione di 150mila euro per sostenere i nostri progetti di ricerca per le malattie dei bambini orfani” mentre “le altre situazioni, più articolate e più particolari, sono al vaglio delle amministrazioni del Vaticano”.

Il riferimento della Enoc alle ‘altre situazioni’ è alle “persone che hanno gestito l’ospedale. Si sta quindi valutando se ci sono state responsabilità nel dare effettivamente denaro che non fosse dato per lo scopo esatto per il quale doveva essere dato. Ripeto, è tutto in mano all’amministrazione e alla giustizia vaticana, lo stanno facendo loro, io non posso dire a che punto è questo processo. A me piace dire che l’ospedale e la fondazione non dovranno avere nessun danno”.

Soddisfazione infine da parte del Cardinale Parolin, che al termine della visita di stamani ha dichiarato: “Quello che io posso dire è che mi pare che la vicenda si stia risolvendo, anzi è risolta positivamente e ringrazio il Signore che anche da questo momento di difficoltà si sta uscendo in maniera tutto sommato costruttiva”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook