Papa: Cop21 lavori sul clima e contro la povertà

Papa: Cop21 lavori sul clima e contro la povertà

Al termine della recita dell’Angelus, Papa Francesco ha dedicato un pensiero ai cambiamenti climatici e alla Conferenza di Parigi esortando i membri partecipanti all’impegno “Per il bene della casa comune, di tutti noi e delle future generazioni, per i bambini che stanno crescendo”. Il Santo padre ha proseguito sottolineando come “a Parigi ogni sforzo dovrebbe essere rivolto ad attenuare gli impatti dei cambiamenti climatici e, nello stesso tempo, a contrastare la povertà e far fiorire la dignità umana”.

Secondo Bergoglio la condizione umana dei bisognosi e le difficili condizioni in cui versa l’ecosistema sono simbiotiche, “vanno insieme”; ed è per questo motivo – ha precisato – che seguo “con viva attenzione i lavori della Conferenza sul clima in corso a Parigi”.

Francesco ha voluto inoltre sollevare una questione rilevante, in verità già apparsa nell’Enciclica ‘Laudato si” ma che ben si adatta ai lavori in atto alla Conferenza di Parigi: “Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi?”. L’auspicio è che i membri di Cop21 colgano il senso profondo della riflessione di Bergoglio, che ha concluso il suo intervento chiedendo di pregare affinché “lo Spirito Santo illumini quanti sono chiamati a prendere decisioni così importanti e dia loro il coraggio di tenere sempre come criterio di scelta il maggior bene per l’intera famiglia umana”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook