Sicurezza stradale: nasce l’app intelligente che presta assistenza agli automobilisti con la Carta Servizi SA

Sicurezza stradale: nasce l’app intelligente  che presta assistenza agli automobilisti con la Carta Servizi SA

Carta-SAPensate a cosa accade subito dopo un incidente stradale: gli animi degli automobilisti sono di certo turbati e, non di rado, capita che preoccupazione, ansia e confusione siano talmente forti da gettare nel panico anche il guidatore più esperto. Ma spesso succede anche che, prestati i primi soccorsi, non si dedichi la dovuta attenzione ai soggetti ai quali viene demandato il compito di ripristinare la sicurezza stradale ed ambientale. Ecco che la domanda sorge spontanea: chi si occupa di portare ordine nelle strade? Le squadre di addetti municipali, verrebbe da rispondere in maniera non del tutto erronea. In realtà, da alcuni anni, il territorio italiano può vantare la presenza di una società impegnata nella salvaguardia dell’ambiente e nella messa in sicurezza delle strade dopo un incidente stradale.
Sicurezza ed Ambiente S.p.a nasce nel 2006 con l’intento di offrire agli enti proprietari o ai gestori di reti stradali (comuni, province, società autostradali) un servizio di ripristino della sicurezza post-sinistro per evitare il verificarsi di ulteriori incidenti. Sicurezza e Ambiente S.p.a nasce dall’intuizione del suo attuale Direttore Generale, Angelo Cacciotti, e risulta essere la società leader dell’attività di ripristino post incidente con più di 130.000 interventi realizzati.
Partner dell’iniziativa di Sicurezza e Ambiente S.p.a è Adiconsum, l’associazione per la difesa dei consumatori e dell’ambiente che, tramite il Segretario Nazionale Ofelia Oliva, partecipa all’elaborazione di un nuovo prodotto, la Carta Servizi SA. Questa Carta Servizi comprende un pacchetto capace di garantire una serie di vantaggi all’assicurato, prestando al cittadino tutto il supporto e l’aiuto necessari. Al costo annuo di 45 euro si avrà l’opportunità di beneficiare dei servizi in modo immediato semplicemente scaricando un’innovativa applicazione Servizio Trasparenza & Recorder per smartphone o mediante chiamata al numero verde 800-898989.
Sicurezza-e-Ambiente-spaL’applicazione funge da “scatola nera” e consente la registrazione di tutti i dati utili a ricostruire la dinamica dell’incidente offrendo, altresì, la possibilità di elaborare il profilo guida dell’assicurato. Una volta attivata, l’applicazione registra fino a quando lo stesso automobilista decide di arrestare il processo. In caso di incidente, la centrale operativa è in grado di intervenire in pochi minuti assistendo i soggetti coinvolti grazie alla capillare distribuzione del network operativo di Sicurezza e Ambiente che presenta oltre mille strutture periferiche sull’intero territorio nazionale.
Innumerevoli sono quindi i vantaggi dell’attivazione di questa carta. Oltre all’immediata assistenza all’automobilista in difficoltà (entro 20 minuti dal momento del sinistro), l’operatore svolge diversi compiti: tranquillizza gli animi dei soggetti coinvolti evitando, tra l’altro, situazioni di particolare difficoltà dell’assicurato (si pensi a donne inesperte, anziani o neopatentati); segnala la presenza dell’incidente favorendo la ripresa della circolazione stradale e comunicando l’accaduto ad un organo di Polizia competente; favorisce la compilazione del modello CAI (ex CID) illustrandone le modalità; fotografa il luogo del sinistro; trasmette via internet (dal luogo dell’incidente) tutti i dati utili alla Compagnia Assicurativa; pulisce le strade da liquidi o detriti solidi riversatisi a terra a seguito dell’incidente, ripristinando le condizioni di sicurezza.
Il servizio ha avuto una grande adesione su tutto il territorio nazionale. Enorme è il risparmio di tempo e forze per l’assicurato e notevole quello per le stesse agenzie assicurative dal momento che, ottenendo l’immediata disponibilità dell’intero dossier dati dell’incidente, si riesce a gestire il sinistro in maniera senz’altro più efficiente. L’applicazione potrebbe, inoltre, consentire una drastica riduzione degli incidenti stradali limitando i disagi e gli ulteriori danni conseguenti al verificarsi degli stessi.

Eleonora La Rocca
20 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook