Maradona, il nostro Achille pie’ veloce

Maradona, il nostro Achille pie’ veloce
(Fonte: Ansa - editing: g2r)

Che vita da leone, Maradona!
Uno dei più grandi campioni che la storia del calcio abbia mai avuto. Un eroe del suo tempo che ha strizzato il suo corpo in adrenalina, cocaina e alcool.

Si dice che si possa vivere in due modi: da pecora e da leone. Vita lunga e monotona per le pecore e vita corta ma avventurosa per i leoni.

Quasi tutti i giovani, soprattutto adolescenti, non hanno dubbi sulla scelta: leoni. Però poi succede una cosa e ve la racconto con un esempio, quello di Achille. Già, proprio Achille pie’ veloce dell’Iliade. È lui il vero capostipite di questa dualità.

Achille, il più forte tra gli eroi, era stato chiamato a combattere per i Greci a Troia. Una profezia però lo metteva in guardia: se avesse accettato sarebbe morto nel campo di battaglia ma avrebbe vissuto nella gloria per secoli, un vero eroe; se avesse rifiutato avrebbe vissuto serenamente e felicemente una lunga vita senza gloria. Lui accetta. E muore, e le Dive cantano le sue gesta e noi lo ammiriamo e conosciamo a distanza di millenni.

Quindi? Meglio una vita da leoni, secondo Achille? C’è un risvolto della medaglia.

Nell’Odissea, Omero racconta che Ulisse entra nel regno dei morti, e incontra Achille. Ulisse lo saluta calorosamente e gli dice che sicuramente è un eroe anche in quella dimensione. Achille ci stupisce. Dice che se potesse sarebbe il più misero contadino del pianeta pur di ritornare in vita, si rammarica di aver scelto la gloria, morendo.

Non abbellirmi, illustre Odisseo, la morte!
Vorrei da bracciante servire un altro uomo,
un uomo senza podere che non ha molta roba;
piuttosto che dominare tra tutti i morti defunti.

Omero, Odissea, XI vv. 488-491

Quindi meglio essere pecora?

Non so la risposta, so soltanto che ogni volta che un ragazzo o un uomo – seppur di fama e che ha vissuto bene – muore perché ha messo a dura prova la sua vita, con droghe ed eccessi, mi viene in mente Achille.

Se ritornassi in vita lo faresti? Se tu sapessi di morire per colpa dei tuoi eccessi, continueresti?

Sappiamo che cosa ha deciso Maradona da giovane.
Chissà che cosa direbbe adesso. Adesso che non c’è più.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook