La capitale della cultura 2019 fa il pieno di Sardine

La capitale della cultura 2019 fa il pieno di Sardine
sardine a Matera

Matera, 27 Dicembre. Un fiume di Sardine ha inondato anche Piazza Vittorio nel centro di Matera. Musica, dibattiti e cultura. Tanti ragazzi, tante persone insieme, ancora una volta per fermare l’ondata di odio e intolleranza che, oggi, viene quasi giustificata. Le Sardine Lucane sono un grande gruppo di ragazzi, circa una cinquantina, che fanno da referente ogni uno per il proprio paese. In fase organizzativa, rispetto al resto delle città italiane la difficoltà è stata il dover preparare una manifestazione che convogliasse in Matera tutti i paesini lucani, con percorrenze fino a 3 ore per la capitale della cultura. Questo particolare non ha scoraggiato le giovani sardine, anzi ha contato una partecipazione sempre maggiore fino all’evento di ieri sera, dove erano presenti più di 1500 persone in piazza. 

“La primavera Lucana”, definita così dal movimento, ha affrontato temi fondamentali per una regione che negli ultimi anni sta vivendo uno spopolamento fuori misura. Servono incentivi veri per bloccare la partenza dei tanti giovani che non trovano sbocchi professionali. C’è bisogno di una politica fresca, che spinga i giovani a creare in Basilicata. Urge la creazione e manutenzione della rete ferroviaria. La Basilicata resta una regione prevalentemente estranea a spostamenti in treno con tempi di percorrenza molto lunghi. Se per un Bologna- Napoli impieghiamo 3 ore e 50, con lo stesso freccia rossa, continuando fino a Metaponto, si impiegano 4 ore e mezza.

 Matera 2019 è il primo passo di un lungo percorso che può portare ad una riqualificazione e ripopolamento del territorio lucano. Le sardine erano in piazza proprio per lanciare un ulteriore allarme alla politica locale e nazionale. Il potere delle sardine è stato questo, dialogare nelle piazze di tutti i problemi di una classe politica che da anni ormai è lenta, macchinosa e non dialoga con i cittadini. In 3 mesi questo movimento, nato in Piazza Maggiore a Bologna, ha contato più di 120 eventi, raccogliendo consensi in Italia e nel mondo. L’obiettivo delle Sardine, quindi, è quello di trovare risposte vere e concrete tra i cittadini, di collaborare alla costruzione di un canale di comunicazione che porti la politica a fare una seria inversione di rotta. Ieri sera a Matera è iniziato un percorso, un dialogo dai cittadini per i cittadini.  

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook