Oscar di Montigny lancia la provocazione dell’Economia 0.0

Oscar di Montigny lancia la provocazione dell’Economia 0.0

Ai tempi del punto zero anticipato da numeri sempre crescenti, l’uomo moderno vive con l’angoscia di avere tra le mani qualcosa che domani sarà già obsoleto. Il treno del progresso si muove a folle velocità seguendo l’odore del profitto, dell’accumulo di enormi ricchezze in poche mani, contribuendo alla disuguaglianza e alla generale insostenibilità umana e ambientale di un sistema economico che deve cambiare binario, adesso. “Non è la velocità che fa la differenza ma l’orientamento”Oscar di Montigny cita così Tara Gandhi quando inizia a raccontare che cos’è l’Economia 0.0. Esperto di Innovative Marketing e attuale direttore “Innovation, Sustainability & Value Strategy” in Banca Mediolanum, di Montigny è autore del best seller internazionale Il tempo dei Nuovi Eroi frutto di esperienze e studi che coniugano business e management con filosofia, arte e scienza.

Il concetto 0.0 si riferisce al ritorno al punto di partenza: l’uomo. Il suo bisogno primario da soddisfare è quello di amore, l’atto d’amore diventa l’atto economico per eccellenza. Fare del bene e farlo bene, gratitudine, azione del singolo come un dono per gli altri sono i valori alla base del sistema in cui l’uomo si posiziona al centro. Il profitto che si ricava dallo scambio nell’Economia 0.0 è un Right profit, concetto che racchiude in sé non solo il sacrosanto diritto a ricavarlo ma anche quello di giustizia del profitto. I risultati del rapporto Oxfam “Ricompensare il lavoro, non la ricchezza”, riferiti al primo semestre del 2017, evidenziano come l’1% più ricco della popolazione mondiale detiene più ricchezza del restante 99%. Questo dato sottolinea un abissale squilibrio della distribuzione della ricchezza e dunque un segno di una evidente disfunzione nell’attuale sistema economico. A questa iniqua distribuzione si aggiunge un pianeta al collasso, inquinato e depauperato delle sue risorse.

Oggi più che mai ci troviamo di fronte alla necessità di un cambiamento epocale che parta proprio dall’uomo e dall’arte. L’Economia 0.0 recupera la sua veste di arte dello scambio quale atto vantaggioso per entrambe le parti le quali hanno una tendenza alla condivisione piuttosto che all’accumulo individuale. In questo contesto il Marketing del futuro poggia sui valori di Umanità e Responsabilità Sociale e le aziende condividono soprattutto sistemi di valori oltre che prodotti.

Ma chi può mettere in atto questo cambiamento? I protagonisti sono i Nuovi Eroi ossia individui e imprese che con resilienza, nel loro piccolo, fanno propri i valori fondanti dell’Economia 0.0. La sfida si svolge sul piano culturale e avviene in quella che di Montigny sottolinea essere l’Epoca delle Relazioni, della convergenza tra tecnologia e relazioni umane che porta con sé i geni di una dirompente innovazione.

Il messaggio di Oscar di Montigny, oltre alle pagine del suo libro, trova continuazione nei suoi speech sui palchi di tutto il mondo, nelle scuole, nelle carceri ma anche in una trasmissione su Radio Italia che ora il nome del suo libro e nel blog Riflessioni per il terzo millennio di cui Oscar è autore.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook