C’è ancora speranza per la Champions: Juve battuta 2-0

C’è ancora speranza per la Champions: Juve battuta 2-0

Sì, la Roma è ancora viva. I giallorossi battono la Juventus nel finale di gara e continuano a sperare in una qualificazione in Champions League. È difficile, difficilissimo trovare la combinazione che le consentirà di accedere alla più importante delle coppe europee ma ci sono ancora due match da giocare contro Sassuolo e Parma. Nel frattempo il match più difficile è stato archiviato con un +3 per nulla scontato e contro una Juve rediviva rispetto alle ultime uscite.

Dopo la dolorosissima trasferta di Genova, che ha complicato di molto le strategie della Roma per andare, Mister Ranieri opta per un assetto leggermente più conservativo con Zaniolo trequartista e Pellegrini – Zonzi in mediana a supporto di Kluivert, El Sharaawy e Dzeko. Allegri, dall’altro lato, sceglie per la coppia Ronaldo – Dybala con Cuadrado sulla fascia destra.

Primi minuti di studio fino alle prime occasioni del match, tutte a marca bianconera: prima Cuadrado e poi Dybala trovano le risposte di un super Mirante, soprattutto contro l’argentino. La reazione della Roma nella prima metà del primo tempo è tutta nella traversa colpita da Lorenzo Pellegrini in seguito ad un probabile cross andato male.

È nel secondo tempo che la Roma, forse anche grazie alla pressione della Juventus, trova spazi interessanti e, dopo aver sofferto delle sortite offensive bianconere trova la rete a undici minuti dal termine della gara con Alessandro Florenzi, bravo a chiudere il triangolo con Edin Dzeko e a superare Szczesny con un colpo sotto che fa scoppiare di gioia l’Olimpico. La Juve prova la reazione con scarsi risultati e in pieno recupero subisce il contropiede fatale, con Under (ottimo il suo ingresso al posto di un pessimo Kluivert) che serve Dzeko per un tap in facile facile.

A 180 minuti dal termine del campionato, quindi, la Roma può ancora sperare in quarto posto che avrebbe un qualcosa di miracoloso, in una lotta a quattro contro Atalanta, Inter e Milan che può riservare ancora qualche colpo di scena.

 

Meritano 2 righe:

  • Mirante: momento di forma super. Bravo Ranieri a capirlo e a sfruttarlo.
  • Ronaldo: la troppa voglia di fare lo fa risultare spocchioso e indisponente. Zittito dalle sue stesse provocazioni.

Jacopo Trevisani

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook