All’Olimpico la Roma acciuffa il pareggio contro l’Atalanta 3-3

All’Olimpico la Roma acciuffa il pareggio contro l’Atalanta 3-3

Partita rocambolesca all’Olimpico di Roma. I giallorossi passano subito in vantaggio con un bel colpo di tacco di Pastore, ma la squadra capitolina subisce la freschezza dell’Atalanta che ribalta il risultato e al termine del primo tempo è vantaggio con due gol di scarto. Nel secondo tempo Di Francesco rivoluziona la formazione e prima con Florenzi poi con Manolas la Roma riesce ad acciuffare il pareggio, fissando il risultato sul 3-3 finale.

Pastore illude, l’Atalanta vola- Eusebio Di Francesco opta per un centrocampo più dinamico spostando Pastore sull’out di sinistra e inserendo la coppia Cristante-Pellegrini a centrocampo. Per Gasperini la scelta cade su un ampio turnover in vista dell’impegno di Europa League dei bergamaschi. Pronti e via la Roma gela gli ardori della squadra ospite con una magia di El Flaco Pastore: colpo di tacco e palla che lambisce il palo interno beffando l’estremo difensore Gollini. Segnato il gol del vantaggio la squadra di Di Francesco perde mordente ed inizia a subire l’agonismo dell’Atalanta. Evidente la differenza di condizione delle due squadre con la compagine di Gasperini sempre pronta all’uno contro l’uno e a pressare i portatori di palla giallorossi. Sugli scudi della Dea Duvan Zapata: l’ex blucerchiato prima colpisce il palo favorendo il tap-in di Castagne che insacca per il pareggio e poi in velocità brucia Manolas servendo al 22′ il pallone del sorpasso a Rigoni. Sarà infine lo stesso Rigoni a trovare la doppietta per la terza rete sul finire della prima frazione  grazie all’asse con Pasalic.

La Roma acciuffa il pareggio- Sotto di due reti Di Francesco butta nella mischia Kluivert e N’Zonzi per Cristante e Pellegrini. La Roma spinge sull’acceleratore pur prestando il fianco alle ripartenze della Dea e al 60′ accorcia le distanze con un buon inserimento di Florenzi che spara una rasoiata che fulmina un Gollini non impeccabile. Gasperini corre allora ai ripari inserendo forze fresche per frenare i tentativi giallorossi. Nel finale spazio anche per Schick al posto di un claudicante Florenzi, ma è da calcio piazzato che arriva la rete della Roma: Pastore scodella in area un pallone e in mischia sbuca Manolas che di controbalzo sigla all’82’ il definitivo 3-3 finale.

Meritano 2duerighe:

Duvan Zapata: il colombiano prende sulle proprie spalle  il reparto offensivo della Dea creando scompiglio nella retroguardia giallorossa e mettendo lo zampino in due delle reti dell’Atalanta.

Fazio-Manolas: i due centrali della Roma sono fuori condizione e svagati, troppi gli errori durante il match. Il gol non riscatta la brutta prestazione del centrale greco.

Tabellino:

ROMA (4-3-3): Olsen; Florenzi (28′ st Schick), Manolas, Fazio, Kolarov; Lo.Pellegrini (1′ st N’Zonzi), De Rossi, Cristante (1′ st Kluivert); Under, Dzeko, Pastore. A disp.: Mirante, Fuzato, Juan Jesus, Marcano, Karsdorp, Santon, Lu. Pellegrini, Coric, Zaniolo, El Shaarawy. All. Di Francesco.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Mancini (19′ st Toloi), Palomino; Castagne, Valzania (9′ st de Roon), Pasalic, Ali Adnan; Pessina (5′ st Hateboer), Rigoni, Zapata. A disp.: Berisha, Rossi, Masiello, Gosens, Reca, Freuler, Cornelius, Barrow, Gomez. All. Gasperini.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

MARCATORI: 2′ pt Pastore (R), 19′ pt Castagne (A), 22′ pt Rigoni (A), 38′ pt Rigoni (A), 15′ st Florenzi (R), 37′ st Manolas (R).

NOTE: Ammoniti: N’Zonzi (R); Toloi, Djimsiti (A). Recupero: 0′ pt, 4′ st.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook