Basket NBA: Nella notte LeBron, Carter e Westbrook riscrivono i record della lega

Basket NBA: Nella notte LeBron, Carter e Westbrook riscrivono i record della lega

Nella notte tre giocatori hanno scalato alcune particolari classifiche NBA. James per gli assist, Vince Carter per le triple segnate mentre Westbrook continua a collezionare record.

 

La NBA  lascia continuamente  sorpresi i suoi appassionati. Che sia per una splendida azione di squadra o per una strabiliante prestazione di un singolo è una lega che affascina e stupisce. Quale altro campionato del pianeta offre tutta questa attrattiva? Il motivo del seguito della NBA e del suo blasone passa anche attraverso i crudi numeri.

Le cifre infatti possono essere lo specchio dell’eccellenza messa in campo dagli atleti che compongono questo unicum sportivo. Spesso sono anche indice della capacità di questi uomini di migliorarsi e di migliorare quello che i loro predecessori hanno fatto prima di loro. Come sicuramente i più appassionati sapranno la NBA immagazzina e pubblica un grandissimo numero di numeri e classifiche. Una sorta di promemoria che mette nero su bianco i migliori in varie voci statistiche, come possono essere: punti segnati, rimbalzi o assist realizzati nell’arco ti tutta una carriera.

Nell’ultima “giornata”, per noi europei “nottata” NBA, due giocatori hanno scalato una importante posizione in due di queste graduatorie. Come già detto stiamo parlando di LeBron James dei Cleveland Cavaliers e di Vince Carter dei Memphis Grizzlies, senza dimenticare naturalmente l’inarrestabile Russell Westbrook.

LeBron James

Nella sfida persa dai suoi Cleveland Cavaliers contro i Portland Trail Blazers di Damian Lilliard (86-102) il figlio prediletto di Akron ha messo a referto 4 assistenze. Una cifra poco rilevante ma sufficiente a superare Tim Hardaway guadagnando così la posizione numero 15 nella classifica di riferimento. LeBron è l’unica ala presente nella top 15 della classifica all-time degli “assist in carriera” con 7098 assistenze. Il quattordicesimo posto è occupato, per il momento, da Terry Porter con 7160. James è anche all’ottavo posto per “punti in carriera” con 27746 punti segnati.

 

Vince Carter

Ancora una sconfitta, ancora un sorpasso. Stavolta il protagonista è l’eterno Vince Carter, ala attualmente in forza ai Grizzlies. Vincredible, che il 26 Gennaio prossimo spegnerà 40 candeline, ha deciso di togliersi un piccolo sfizio contro gli Oklahoma City Thunder superando per “numero di tiri da 3 punti mandati a bersaglio in carriera” il suo ex compagno di squadra Jason Kidd. Con 1989 triple a segno infatti Carter entra nella top 5 di questa speciale graduatoria, lasciandosi alle spalle Kidd per appena un canestro.

Il giocatore nativo della Florida è anche nella top 25 per “punti in carriera”.

Russell Westbrook

Anche se in chiusura è impossibile non parlare del numero 0 dei Thunder. Infatti nella vittoria contro i sopracitati Grizzlies (95-103) di Carter ha messo a referto la sua diciottesima tripla doppia stagionale. Cinquantacinquesima  in carriera, dieci in più di LeBron Raymond James. Russell mettendo a referto 24pti-13-rim-12ast ha eguagliato il numero di “triple double” realizzate nella passata stagione, inoltre è il primo giocatore NBA ad aver collezionato questo numero di triple doppie in appena 40 partite di regular season. Questo dato rafforza ancora di più la sua candidatura ad MVP della stagione regolare NBA.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook