Basket NBA: Ben Simmons infortunato, paura Sixers

Basket NBA: Ben Simmons infortunato, paura Sixers

La prima scelta assoluta dell’ultimo Draft NBA, Ben Simmons, si è infortunata al piede destro durante una sessione di allenamento, staff e tifosi Sixers trattengono il respiro.

La nuova promessa di Phila si è fratturata il quinto metatarso del piede destro facendo ritornare i fantasmi di questi anni sulla franchigia della città dell’amore fraterno. I tempi sono ancora incerti ma lo staff medico ha già fatto sapere che sta valutando l’entità del trauma. Indicativamente per questo tipo di infortunio un fisico giovane può impiegare anche 3 mesi per un recupero naturale ed una completa risaldatura dell’osso, con le terapie giuste però i tempi possono addirittura dimezzarsi fino ad arrivare ad 1 mese e mezzo o meno.

La situazione comunque è abbastanza pesante per i Sixers. Allenatori e staff si stavano preparando alla imminente stagione con tutti i giocatori chiave  presenti. Ora questa frattura rischia di far saltare, almeno parzialmente, i piani della dirigenza. I Sixers infatti hanno da subito investito molto su l’ex LSU, eleggendolo, praticamente prima di vederlo in un campo NBA, faro tecnico della una squadra.

Embiid

Philadelphia si era già trovata ad affrontare una situazione del genere con il centro africano Joel Embiid.

La terza scelta del Draft del 2014 infatti non ha mai messo piede in campo dal suo ingresso nella lega. L’ex Kansas ha infatti saltato le ultime due stagioni a causa di una frattura da stress al piede, osso navicolare, rimediata già prima di essere scelto. Il rientro però è stato molto più complesso del previsto. Il problema al piede ha necessitato di ben due interventi chirurgici che hanno di conseguenza posticipato il primo ingresso in campo. Quest’anno però ha finalmente ricevuto l’ok per disputare la stagione NBA. Un sospiro di sollievo per tutto l’ambiente. Dopo anni di sconfitte e record che lasceresti volentieri ad altri quindi i Sixers sono finalmente riusciti a mettere assieme un Roster interessante grazie alle scelte alte dei varei draft degli ultimi anni:

Dalla lotteria del 2013 Noel da Kentucky, nel 2014 Embiid da Kansas, nel 2015 Okafor da Duke ed il sopracitato Simmons da LSU nel 2016. Quest’anno oltretutto la dirigenza è riuscita a portare a bordo anche guardie esperte come Rodriguez e Gerald Handerson. Oltretutto una delle scelte del 2014, Dario Saric, ha raggiunto dopo due anni di militanza in Europa la propria squadra NBA. Un diretto EFES-76ers per giocarsi le sue possibilità in un contesto con molta voglia di rivalsa. Questo 2016 sembrava infatti l’anno giusto per mettere finalmente insieme i preziosi pezzi sulla scacchiera e cominciare a lavorare per costruire qualcosa: rientro di Embiid, arrivo di pedine importanti e scelta di Simmons, sembrava tutto pronto. Invece la sfortuna sembra proprio avere una predilezione per la squadra della Pennsylvania che ora si trova a stringere nuovamente i denti sperando che l’infortunio di Ben sia il meno grave possibile.

embiid

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook