Basket NBA: Ty Lawson cambia ancora, approdo ai Kings

Basket NBA: Ty Lawson cambia ancora, approdo ai Kings

Il playmaker nato a Cliton, Maryland, ha trovato l’accordo con i Sacramento Kings. Firmerà un contratto annuale con la squadra californiana.

Ty Lawson cambia ancora casa.

Le stagioni a Denver sembravano averlo definitivamente inserito nella lista dei giocatori in orbita All Star Game ma Ty non ha mai convinto pienamente i Nuggets ed i suoi tifosi. Infatti anche dopo averlo rinnovato a cifre importanti la dirigenza di Denver fu costretta a cederlo a causa di alcune vicende poco felici fuori dal campo.

Nel luglio 2015 fu arrestato per DUI, il corrispettivo del nostro ” guida in stato di ebbrezza.

Da questo momento l’ex campione NCAA con North Carolina non ha più trovato una fissa dimora in cui esprimere il suo talento.

Da Dever a Houston, che sembrava essere comunque una situazione di alto livello dove il giocatore potesse trovare una sua dimensione, poi da Huston ad Indianapolis.

Ai Pacers Ty si è oggettivamente venuto a trovare in un contesto con poco spazio,solo 13 partite giocate, ed in una stagione di transizione per la squadra dell’ Indiana.

Infine è arrivato il passaggio nella capitale della California, Sacramento Kings.

Anche se questa volta non è stato scambiato ma è semplicemente uscito dalla free agency.

 

I Kings sembrano comunque la squadra meno adatta a lui dal punto di vista comportamentale. Il leader della franchigia Demarcus Cousins si è fatto notare più di una volta per il suo temperamento, che con il passare del tempo ha generato gravi malumori e “scontri” con l’ex head coach Geroge Karl.

Ty comunque andrà a firmare un contratto annuale con l’opzione per il secondo anno.

Il nuovo allenatore Joerger potrà quindi contare su un nuovo playmaker esperto e talentuoso, a patto che riesca a convivere nello spogliatoio e che si tenga lontato dalla bottiglia.

Le intenzioni sembrano comunque essere delle migliori a giudicare dai Tweet dell’ex Pacers.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook