Gp Belgio: vittoria per Hamilton, Vettel secondo

Gp Belgio: vittoria per Hamilton, Vettel secondo

Sulla bellissima pista di Spa-Francorchamps, oggi Lewis Hamilton ha conquistato la sua quinta vittoria stagionale. Nella giornata di ieri, durante le qualifiche, il pilota inglese ha eguagliato Michael Schumacher nel numero di pole position in carriera: sessantotto partenze davanti a tutti. Un record che probabilmente sarà infranto e superato nel finale di questa stagione e che la dice lunga sulle qualità del campione anglo-caraibico. Hamilton ha condotto la gara dal primo all’ultimo giro, tuttavia non ha dominato. Sebastian Vettel infatti lo ha seguito come un ombra fin dalla partenza e per tutta la gara e lo ha anche attaccato quando mancavano una decina di giri al termine, affiancandolo sul lungo rettilineo del Kemmel ma l’inglese ha resistito e si è portato a casa la vittoria. Sia Hamilton che Vettel hanno girato sugli stessi tempi per tutta la gara, la Ferrari ha rappresentato una minaccia costante alle spalle della Mercedes, con una performance che non ci si aspettava poiché la pista belga si confaceva molto di più alle caratteristiche della monoposto tedesca. A completare il podio la Red Bull di Daniel Ricciardo, autore di un bel sorpasso sull’altra Mercedes di Bottas a pochi giri dal termine insieme a Kimi Raikkonen. L’australiano e il finlandese della Ferrari hanno preso la scia della Mercedes sorpassandola con due bellissime manovre, una a sinistra e una a destra, anch’esse sul rettilineo del Kemmel. Raikkonen aveva dominato quasi tutte le prove libere del weekend, il finlandese dimostra sempre un grande feeling con questa pista, vantando più vittorie di tutti tra i piloti in attività con quattro successi. Tuttavia un errore in qualifica e una penalità in gara per non aver rispettato le bandiere gialle lo hanno relegato al quarto posto davanti all’altro finlandese Valtteri Bottas. Ancora una volta sfortuna per Max Verstappen, costretto al ritiro per calo di potenza del motore Renault. Lewis Hamilton si è quindi avvicinato nella classifica piloti con un distacco ridotto a sette punti dal leader Vettel e già la prossima settimana si correrà a Monza. In teoria è lecito aspettarsi una Mercedes superiore anche qui ma nella gara di casa la Ferrari è sempre stata capace di tirare fuori risorse inaspettate, anche grazie a tutto il supporto dei tifosi di Maranello.

Ordine d’arrivo:

  1. Hamilton (Mercedes)
  2. Vettel (Ferrari)
  3. Ricciardo (Red Bull)
  4. Raikkonen (Ferrari)
  5. Bottas (Mercedes)
  6. Hulkenberg (Renault)
  7. Grosjean (Haas)
  8. Massa (Williams)
  9. Ocon (Force India)
  10. Sainz (Toro Rosso)
  11. Stroll (Williams)
  12. Kvyat (Toro Rosso)
  13. Palmer (Renault)
  14. Vandoorne (Mclaren-Honda)
  15. Magnussen (Haas)
  16. Ericsson (Sauber)
  17. Perez (Force India) ritirato, cambio
  18. Alonso (Mclaren-Honda) ritirato, motore
  19. Verstappen (Red Bull) ritirato, motore
  20. Wehrlein (Sauber) ritirato, incidente

Alessandro Cristiano

27/08/2017

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook