Ultimi impegni per la giovane promessa della combinata nordica Alessandro Pittin‏

Ultimi impegni di stagione per Alessandro Pittin

 

La giovane promessa della combinata nordica cerca il riscatto in Continental Cup. E per concludere in bellezza, venerdì 29 e sabato 30 marzo, lo vedremo in pista al Red Bull Nordix.

 Una stagione di “rodaggio”. Così si potrebbe definire il 2013 di Alessandro Pittin, 22enne friulano promessa della Combinata Nordica. In vista dei Giochi Olimpici di Sochi del 2014, Alessandro aveva bisogno del tempo giusto per recuperare dall’infortunio che lo ha colpito a inizio stagione.

E l’occasione giusta per cercare di risollevarsi e ritornare il più vicino possibile al podio si presenta proprio questo weekend: abbandonato ormai il sogno della Coppa del Mondo, Alessandro parteciperà alla tappa della Continental Cup in Svezia, nella località di Ornskoldsvik, dove da programma dovrà affrontare due Gundersen nella giornata di sabato e il trampolino HS100 in quella di domenica.

I Mondiali appena conclusi mi hanno lasciato molto amaro in bocca, però questo è lo sport e bisogna andare avanti concentrandosi sui prossimi appuntamenti. Assieme ai tecnici abbiamo deciso di non prendere parte alle ultime gare di Coppa del Mondo per andare invece in Coppa Continentale dove cercherò di guadagnare una quota per il primo periodo di Coppa del Mondo del prossimo anno” – commenta Alessandro.

La stagione però non finisce qui per l’atleta medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Vancouver del 2010. Alessandro, infatti, è stato invitato alla competizione di sci di fondo targata Red Bull, il Red Bull NordiX, che quest’anno si svolgerà nella cornice di Spindleruv Mlyn, in Repubblica Ceca, il prossimo 29 e il 30 marzo.

Una competizione unica nel suo genere, dove lo sci di fondo viene reinterpretato secondo nuovi canoni, in cui i circuiti sono arricchiti e resi più divertenti dalla presenza di salti e ostacoli, e dove gli atleti si sfidano animatamente fino all’ultima racchettata. 

 

Manuel Giannantonio

9 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook